EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Russia: la sonda Luna-25 si schianta sul suolo lunare

Missione lunare russa
Missione lunare russa Diritti d'autore AP/Roscosmos State Space Corporation
Diritti d'autore AP/Roscosmos State Space Corporation
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Roscosmos, l'ente spaziale russo, ha dichiarato che la sonda Luna-25 è entrata in collisione con il suolo lunare. Avrebbe dovuto prelevare campioni sulla Luna

PUBBLICITÀ

Missione fallita per la Russia: la sonda Luna-25 si è schiantata sul suolo lunare. A darne notizia in una nota è stato Roscosmos, l'ente spaziale russo, dopo aver riferito di aver perso i contatti. L'ente ha aggiunto che una commissione interdipartimentale si occuperà di chiarire le ragioni dello schianto.

"L'apparecchio si è spostato in un'orbita imprevedibile e ha cessato di esistere a seguito di una collisione con la superficie della luna", si legge in un comunicato di Roscosmos. La sonda era in orbita da quattro giorni e gli specialisti stavano analizzando una "situazione anomala" da sabato, quando la navicella si era trovata in difficoltà durante la preparazione dell'orbita di pre-atterraggio. 

"Durante l'operazione, si è verificata una situazione anomala a bordo della stazione automatica, che non ha permesso di eseguire la manovra con i parametri specificati", ha dichiarato Roscosmos in un post su Telegram.

Luna-25, che pesava 800 chili, era stata lanciata con un razzo Soyuz tra il 10 e l'11 agosto dal cosmodromo russo di Vostotchny, nell'oblast di Amur. Era la prima sonda lanciata dalla Russia dal 1976. 

Secondo il programma del lancio, la sonda avrebbe dovuto atterrare lunedì sulla Luna e rimanervi per un anno per prelevare campioni e analizzare il suolo lunare. Luna-25 sarebbe dovuta atterrare sul polo sud del satellite terrestre, che è di particolare interesse per gli scienziati. Ritengono infatti che i crateri polari permanentemente in ombra possano contenere acqua sotto forma di ghiaccio. 

Il polo sud lunare è anche l’obiettivo della missione spaziale indiana Chandrayaan-3, partita il 14 luglio: la sua sonda è attualmente in orbita attorno al satellite e dovrebbe cercare di atterrarci nei prossimi tre o quattro giorni.

La Russia avrebbe voluto arrivare prima dell’India perché il polo sud lunare è stato poco esplorato e nessuna nave spaziale è mai allunata in questa regione. Le missioni finora si sono concentrate nella zona equatoriale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Missione Nasa-SpaceX verso la Stazione spaziale internazionale: nuovo equipaggio a bordo

L'India verso la luna: lanciato il razzo Chandrayaan-3

La Cina lancia il primo civile nello spazio e annuncia: "Astronauti sulla Luna prima del 2030"