EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Guerra in Ucraina, in costruzione la prima scuola sotterranea di Zaporizhzhia

Una scuola sotterranea in costruzione a Zaporizhzhia, 4 luglio 2024
Una scuola sotterranea in costruzione a Zaporizhzhia, 4 luglio 2024 Diritti d'autore Screenshot from EBU video 2024_10243563
Diritti d'autore Screenshot from EBU video 2024_10243563
Di Euronews Agenzie:  EBU
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Il vice ministro dell'Istruzione ucraino ha dichiarato che una scuola su sette nel Paese è stata danneggiata a causa dell'invasione russa. La costruzione di istituti sotterranei permette di riprendere le lezioni in presenza e in sicurezza

PUBBLICITÀ

La prima scuola sotterranea è in costruzione nella città meridionale ucraina di Zaporizhzhia, dove si prevede che i bambini potranno frequentare le lezioni in presenza già in autunno. La scuola, progettata per ospitare 500 studenti, è stata costruita a quasi sette metri di profondità.

Il bunker è stato pensato per accogliere gli studenti di due scuole vicine, quindi le lezioni si svolgeranno in due turni.

"La nostra scuola è l'unica in questo quartiere, non ci sono altre alternative per i bambini. I genitori hanno risposto molto bene, ma alcuni stanno ancora pensando se sia necessario o meno", ha detto la preside Liudmyla Zlatova.

Una scuola sotterranea in costruzione a Zaporizhzhia, 4 luglio, 2024
Una scuola sotterranea in costruzione a Zaporizhzhia, 4 luglio, 2024Screenshot from EBU video 2024_10243563

Mentre alcuni genitori sono diffidenti nel mandare i propri figli a scuola in un Paese in guerra, altri dicono che è importante mantenere un senso di normalità.

"Eravamo molto felici e i bambini erano felici, a loro manca la comunicazione dal vivo. Oggi la vista dei bambini si sta deteriorando perché sono costantemente seduti al computer e i loro occhi non riposano", ha affermato Liubov Pashina, madre di uno degli alunni della scuola numero 88.

Il governatore dell'oblast di Zaporizhzhia, Ivan Fedorov, ha dichiarato il mese scorso che saranno costruite dieci scuole sotterranee in tutta la regione, cinque delle quali sono già in costruzione e dovrebbero aprire entro la fine dell'anno.

"Siamo sulla buona strada per iniziare il processo educativo nelle nuove scuole sotterranee in autunno", ha dichiarato.

Una guardia di sicurezza russa alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, 1 maggio, 2022
Una guardia di sicurezza russa alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, 1 maggio, 2022AP/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.

Sono passati più di due anni da quando la Russia ha invaso l'Ucraina e, in questo periodo, le infrastrutture civili, comprese le scuole, sono state ripetutamente prese di mira.

Tra tutte le zone di conflitto in Ucraina, Zaporizhzhia ha una peculiarità in più. È la sede della più grande centrale nucleare d'Europa, che le forze russe hanno sequestrato poco dopo l'invasione.

Da allora l'hanno occupata e, sebbene sia spenta dal 2022, i combattimenti intorno all'impianto hanno suscitato allarme in tutta Europa e molti temono un grave disastro nucleare.

L'Agenzia internazionale per l'energia atomica delle Nazioni Unite ha ripetutamente messo in guardia contro i combattimenti all'interno e nei dintorni dell'impianto e il capo dell'agenzia, Rafael Grossi, ha definito "sconsiderati" gli attacchi con droni effettuati ad aprile.

Il mese scorso, Human Rights Watch ha dichiarato nel suo rapporto "Education under occupation" che l'invasione russa ha "messo a dura prova il sistema educativo dell'Ucraina".

Secondo il rapporto, le autorità educative nazionali e locali ucraine, con il sostegno della società civile ucraina e dei donatori internazionali, hanno adottato "misure innovative per garantire l'istruzione".

Tra queste, gli sforzi per espandere il programma di studi online, che era stato messo in atto dopo la pandemia di coronavirus. Secondo il rapporto, questo comprende ora "10mila lezioni video che coprono il programma di studi dal quinto all'undicesimo grado".

Una scuola su sette in Ucraina è attualmente danneggiata a causa dell'invasione su larga scala. Oltre 3.500 istituti scolastici hanno subito qualche tipo di distruzione e quasi 400 sono stati completamente distrutti", ha dichiarato a febbraio Yevhen Kudriavets, viceministro dell'Istruzione ucraino.

Gli attacchi alle infrastrutture scolastiche violano il diritto all'istruzione dei bambini e hanno un impatto sulla qualità dell'apprendimento, sulla socializzazione e sull'integrazione.

Un rapporto della Banca mondiale pubblicato a febbraio ha stimato in 411 miliardi di dollari (378 miliardi di euro) il costo della ripresa e della ricostruzione dell'Ucraina nel prossimo decennio.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, altri sette morti a Donetsk. La Nato pronta a un "piano ponte" per l'adesione di Kiev

Guerra in Ucraina: Kiev si ritira da una parte di Chasiv Yar, le forze di Mosca si avvicinano

Guerra in Ucraina, bombe russe su un centro commerciale a Dnipro: almeno 5 morti e 50 feriti