EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Guerra in Ucraina: la Russia attacca la rete energetica, interruzioni forzate di elettricità

Agenti di polizia portano via un cadavere dopo un attacco missilistico russo che ha colpito un condominio a Kharkiv, 31 maggio 2024
Agenti di polizia portano via un cadavere dopo un attacco missilistico russo che ha colpito un condominio a Kharkiv, 31 maggio 2024 Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di Euronews Agenzie:  AP
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Continua il viaggio diplomatico di Volodymyr Zelensky nella regione dell'Asia-Pacifico dopo la partecipazione al vertice sulla difesa di Singapore. Lunedì nelle Filippine

PUBBLICITÀ

Rimane difficile la situazione del sistema elettrico dell'Ucraina dopo i ripetuti attacchi russi alle infrastrutture energetiche del Paese degli ultimi giorni. Nonostante le interruzioni di corrente di domenica abbiano riguardato sia i consumatori industriali che quelli domestici, l'operatore per l'energia elettrica ucraino Dtek ha annullato i blackout di emergenza a Kiev e nelle regioni di Odessa, Dnipropetrovsk e Donetsk.

"La Russia sta cercando di diffondere il terrore costante, con il totale disprezzo per la vita umana. Solo questa settimana, le truppe russe hanno effettuato quasi 1.000 attacchi utilizzando vari tipi di missili, bombe aeree guidate e droni da combattimento", ha scritto su X il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky.

Tra le ultime vittime un civile nel distretto di Chuhuiv, nella regione di Kharkiv, nella notte tra domenica e lunedì. Lo ha reso noto il capo dell'amministrazione militare locale Oleh Syniehubov.

Mosca rivendica avanzamenti nel Donetsk

Domenica Mosca ha rivendicato un avanzamento nel Donetsk affermando di avere preso il controllo del villaggio di Umanske. La nuova offensiva coordinata della Russia è concentrata sulla regione nord-orientale di Kharkiv ma sembra includere alcuni test delle difese ucraine nel Donetsk più a sud e il lancio di incursioni nelle regioni settentrionali di Sumy e Chernihiv.

Proprio nell'oblast di Sumy le forze russe hanno attaccato nella notte di domenica dieci aree di confine e insediamenti sparando 19 volte e provocando almeno 46 esplosioni.

Dall'altra parte del confine, in Russia, sono rimaste ferite sei persone in un bombardamento nella città di Shebekino, nella regione di Belgorod.

Zelensky a Manila: l'Ucraina è grata alle Filippine per il sostegno alla sua sovranità e integrità territoriale

Dopo il via libera del presidente statunitense Joe Biden a colpire territori russi con armi americane per contrastare efficacemente i tentativi russi di espandere la zona di combattimento, continua il viaggio diplomatico di Volodymyr Zelensky nella regione dell'Asia-Pacifico: il presidente ucraino ha partecipato alla 21esima edizione dello Shangri-La Dialogue, il massimo vertice sulla sicurezza dell'area che si è svolto da venerdì a domenica a Singapore alla presenza di oltre 500 delegati dal settore della difesa.

Zelensky si è poi recato nelle Filippine: lunedì è stato ricevuto dal suo omologo delle Filippine, Ferdinand Marcos Jr. "È un grande piacere incontrarti per discutere alcune delle questioni comuni ai nostri due Paesi, e speriamo di trovare insieme modi per andare avanti", ha detto Marcos nell'ambito di dichiarazioni pubbliche preliminari prima dell'incontro con il leader ucraino.

Entrambi hanno rivolto critiche alla Cina: durante l'evento a Singapore Zelensky ha sostenuto che la Cina stia aiutando la Russia a "sabotare" il summit per la pace in programma il prossimo 15-16 giugno in Svizzera.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Zelensky chiede armi per colpire la Russia, Varsavia schiera aerei contro attacchi

Ucraina e Moldova avviano colloqui formali di adesione con l'Unione europea

Polonia, nuova campagna di reclutamento per l'esercito: la paura di un'eventuale aggressione russa