EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Esclusivo, report di Letta: necessaria una strategia industriale europea per competere con gli Usa

Enrico Letta denuncia la mancanza di una ferrovia ad alta velocità in Europa
Enrico Letta denuncia la mancanza di una ferrovia ad alta velocità in Europa Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di Jack Schickler
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

La relazione dell'ex premier italiano, in parte visionata da Euronews, chiede regole più severe per unificare i mercati delle telecomunicazioni, dell'energia e della finanza e un nuovo codice commerciale europeo

PUBBLICITÀ

L'Europa ha bisogno di una propria strategia industriale per far fronte all'aggressivo sostegno alle aziende degli Stati Uniti, si legge in un rapporto sul futuro del mercato unico commissionato all'ex presidente del Consiglio italiano Enrico Letta e che sarà presentato al Consiglio europeo giovedì mattina. Euronews ha potuto visionare una bozza.

I Paesi dell'Ue potrebbero essere costretti a contribuire al finanziamento di iniziative paneuropee mentre il blocco affronta una crescita lenta, in una mossa che potrebbe provocare il timore di una guerra globale dei sussidi.

"L'Ue deve intensificare gli sforzi per sviluppare una strategia industriale competitiva in grado di contrastare gli strumenti recentemente adottati da altre potenze globali, come l'Inflation reduction act statunitense", con molte aziende europee tentate dai sussidi verdi di Washington, si legge nell'introduzione. 

Dopo anni in cui le regole di concorrenza dell'Ue sono state indebolite per rispondere alla pandemia, il blocco deve diventare più severo, ha detto Letta, con un'applicazione più forte a livello nazionale unita a un "meccanismo di contributo agli aiuti di Stato" che richieda ai Paesi membri di finanziare "iniziative e investimenti paneuropei".

Unificare i mercati e finanziare i trasporti

Letta chiede inoltre di unificare mercati come quello finanziario, dell'energia e delle telecomunicazioni, finora considerati troppo sensibili per essere governati da Bruxelles, e di aumentare i finanziamenti per i trasporti.

"I prossimi anni dovranno dare priorità alla pianificazione, al finanziamento e all'attuazione di un grande piano per collegare le capitali europee con l'alta velocità", ha dichiarato Letta, che dopo aver visitato 65 città europee si è detto esterrefatto per la mancanza di opzioni di viaggio ecologiche.

Charles Michel sulla stessa lunghezza d'onda

Letta presenterà i suoi risultati ai leader nazionali a Bruxelles. Il presidente del Consiglio europeo Charles Michel sembra essere già ricettivo.

"Il mercato unico è stato trascurato negli ultimi quattro anni", ha detto Michel ai giornalisti la scorsa settimana, definendo la regolamentazione economica come la fonte della "prosperità, del potere e dell'autonomia dell'Europa".

Questa potrebbe essere interpretata come una critica alla sua rivale Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea dalla fine del 2019, ma alcuni si affretteranno a sottolineare che molte delle riforme proposte in materia di tassazione e mercati dei capitali sono state bloccate dai ministri nazionali dell'Ue.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Rinnovabili: la Commissione Ue apre indagine sui sussidi cinesi ad aziende di turbine eoliche

In che modo l'Ue protegge le imprese dalle pratiche commerciali sleali?

Unione europea, von der Leyen: "Accelerare la spesa per la difesa"