I bambini israeliani inneggiavano davvero all’annientamento di Gaza?

Copyright
Copyright Diritti d'autore Screenshot from X
Di Euronews Digital
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Si tratta di un video di tre minuti, condiviso migliaia di volte sui social

PUBBLICITÀ

Davvero i bambini israeliani inneggiavano all’annientamento di Gaza? 

La domanda nasce spontanea in relazione ad un video di tre minuti, condiviso migliaia di volte sui social.

La maggior parte dei commenti esprime indignazione per il fatto che un gruppo di bambini israeliani sembri inneggiare alla distruzione di Gaza.

Il video è stato condiviso dal canale televisivo statale israeliano Kan News sulle loro piattaforme online, prima di essere rimosso.

Secondo quanto riferito, i bambini nel video provengono dagli insediamenti dell’area di Gaza, che si trovano entro sette chilometri dalla Striscia.

Le loro popolazioni sono state evacuate in seguito all'attacco di Hamas del 7 ottobre scorso.

Si scopre che questo video è effettivamente reale ed è stato pubblicato dal gruppo israeliano The Civil Front: i suoi componenti, che dicono di essere apolitici, affermano che il loro obiettivo è aumentare il sostegno all'Esercito israeliano.

Il video si intitola "Friendship Song 2023" ed è un adattamento di una famosa poesia, che commemora gli ebrei uccisi nel periodo precedente alla fondazione dello Stato di Israele nel 1948.

La canzone originale non contiene testi ostili nei confronti di Gaza.

Il suo contenuto è stato criticato dalla comunità internazionale in quanto "genocida", proprio mentre gli esperti delle Nazioni Unite hanno avvertito che le gravi violazioni presumibilmente commesse da Israele contro i palestinesi "indicano un genocidio in atto".

Middle East Eye ha riferito che i nuovi testi sono stati scritti in collaborazione con Ofer Rosenbaum, presidente di The Civil Front.

Quest'ultimo è stato anche protagonista di una controversa campagna di manifesti in Israele, che ha utilizzato l’intelligenza artificiale per rappresentare i leader di Hamas e Hezbollah, picchiati e legati mentre i soldati israeliani li sorvegliavano.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Hamas consegna 13 ostaggi israeliani e 4 stranieri alla Croce Rossa, liberi anche 39 palestinesi

Navalny, gli utenti online accusano la moglie di avere già una relazione con un miliardario russo

La scienza dà ragione alla saggezza popolare: non coprirsi quando fa freddo fa ammalare di più