EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Migranti, accordo tra i ministri europei sulle nuove regole

I governi europei hanno raggiunto un accordo sulla gestione dei flussi migratori
I governi europei hanno raggiunto un accordo sulla gestione dei flussi migratori Diritti d'autore European Union, 2023.
Diritti d'autore European Union, 2023.
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Oltre dodici ore di discussione per definire i dettagli. Confermato il meccanismo della solidarietà obbligatoria (20 mila euro di indennizzo per ciascun richiedente asilo non ricollocato, in caso di boom di arrivi

PUBBLICITÀ

Nel corso del Consiglio Affari Interni dell'Unione europea è stato trovato l'accordo tra i Ventisette per approvare due pacchetti legislativi sulle procedure di gestione delle frontiere e dei richiedenti asilo.

Cosa prevede l'accordo sui migranti raggiunto dai governi europei

Si tratta di due normative che andranno a comporre il complesso mosaico di cui si compone il Patto sulla migrazione. La cui approvazione definitiva, secondo l'iter di approvazione comunitario, prevede che si trovi ora una posizione comune con il Parlamento europeo.

Al centro della questione c'è soprattutto la definizione del perimetro di Paesi terzi verso i quali è possibile rinviare i migranti che non ottengono asilo in Europa. Un nodo non semplice, poiché si tratta di definire quegli Stati che possono essere considerati "sicuri"

Per la Germania è "un successo storico"

Il governo della Germania ha accolto il raggiungimento dell'intesa con particolare soddisfazione, parlando di "successo storico" per l'Unione europea.Ora l'Ue si doterà di una capacità di gestione prefissata, che aumenterà nell'arco dei prossimi tre anni. La ripartizione dei migranti è prevista tra i Ventisette sulla base di due parametri: il Prodotto interno lordo e la popolazione. 

Sarà poi la Commissione a stabilire se un Paese abbia o meno bisogno di solidarietà in caso di crisi (boom di arrivi). In tal caso sarà esentato dalla procedura di frontiera Ue, potrà ottenere il ricollocamentodi migliaia di persone o un indennizzo per ogni migrante non trasferito, che è stato quantificato in 20mila euro per le spese di gestione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

I soldi dell'Ue per tenere i migranti lontani

Consiglio europeo: niente accordo sulle migrazioni

Migranti, aumentano i flussi in Germania dalla Biellorussia