Popolo e governo ucraino vincono il Premio Sakharov

Access to the comments Commenti
Di Stefan Grobe
Il premio Sacharov verrà consegnato ufficialmente il 14 dicembre a Strasburgo
Il premio Sacharov verrà consegnato ufficialmente il 14 dicembre a Strasburgo   -  Diritti d'autore  Francisco Seco/Copyright 2022 The AP. All rights reserved

Sono il popolo e il governo ucraino i vincitori del premio Sakharov del Parlamento europeo: un altro attestato di stima per il Paese in guerra

"Ho il privilegio di annunciare che il Premio Sakharov 2022 per la libertà di pensiero è stato assegnato al coraggioso popolo ucraino, rappresentato dal suo presidente, dai leader eletti e dalla società civile", le parole dell'annuncio della presidente dell'Eurocamera Roberta Metsola, accolte dagli applausi dell'aula.

Vittoria annunciata e meritata

La decisione, presa dai presidenti dei gruppi dell'Eurocamera era piuttosto attesa, visto che la candidatura ucraina era sostenuta dalle principali famiglie politiche del Parlamento.

Poco dopo l'annuncio sono arrivati i ringraziamenti del presidente ucraino Volodymyr Zelensky e le congratulazioni degli altri esponenti di spicco della politica europea, da Ursula von der Leyen a Charles Michel

Negli ultimi nove mesi, gli ucraini hanno difeso il proprio Paese, combattendo al fronte, resistendo ai bombardamenti e tenendo testa all'invasione dell'esercito russo. Per questo, ha affermato la presidente del Parlamento Roberta Metsola, nessuno meritava più di loro il premio. Che è un riconoscimento dal forte valore simbolico, sostengono gli eurodeputati.

"Penso che questo premio collochi la lotta del popolo ucraino nella categoria della giustizia. Non è solo una battaglia contro un aggressore, contro una Russia imperialista, ma anche una battaglia per la democrazia e i diritti umani. E io credo che sia questa la caratteristica che vale il riconoscimento del Parlamento europeo", spiega a Euronews Sergey Lagodinsky, esponente dei Verdi tedeschi.

Istituito nel 1988 e assegnato annualmente, Il Premio Sakharov per la libertà di pensiero è il più alto tributo comunitario ai difensori dei diritti umani nel mondo, dedicato alla memoria del fisico e dissidente politico sovietico Andrei Sakharov. 

Chi se lo aggiudica riceve anche una somma di 50mila euro e viene premiato in una cerimonia solenne al Parlamento di Strasburgo, che quest'anno si terrà  il 14 dicembre.