Belgio, la crisi degli alloggi. Salgono i prezzi degli immobili e c'è chi non trova una casa

Caro-affitti a Bruxelles
Caro-affitti a Bruxelles Diritti d'autore Meabh McMahon, Euronews
Diritti d'autore Meabh McMahon, Euronews
Di Debora Gandini
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La denuncia di molte Associazioni e ONG sui rincari. Case troppo costose e agenzie che non affittano a chi è immigrato con redditi bassi

PUBBLICITÀ

Per attirare l’attenzione dell’opinione pubblico sull’aumento dei prezzi nel settore immobiliare in Belgio gira un fumetto decisamente poco comico ma molto realistico. Protagonisti della storia tutte quelle persone costrette a vivere per strada a causa dell'aumento degli affitti in alcuni quartieri. 

Gente che spesso è emigrata a Bruxelles e per questo viene in qualche modo discriminata Simona Breda. E’ turca e da anni non riesce a trovare un appartamento per lunghi periodi. Il suo ex proprietario ha deciso di vedere la casa e lei ora non sa dove andare.

“C’è chi mi chiede di che nazionalità sono, dice la donna. Qualcuno pensa che io sia turca e quando dico che è così molte agenzie ci ripensano e non vogliono affittarmi la casa. Non riesco a trovare un alloggio. Ho pianto spesso. Una volta sono rimasta in lista di attesa un mese.”

Il problema non è la mancanza di appartamenti. A Bruxelles ogni anno vengono costruite 3.500 nuove case. Le ONG e le associazioni di volontariato sostengono che si guarda più alle esigenze degli investitori privati che a quelle dei cittadini.

Anne-Sophie Dupont, rappresentante dell’Associazione per il Diritto alla casa ci fa notare che spesso il problema è che a molte persone vengono proposti solo appartamenti sporchi o in condizioni pessime solo perché sono di colore, o mussulmane, o non hanno il giusto reddito. E così sono costrette a prendere quello che trovano o finiscono a dormire in strada.

Con l'aumento dei prezzi dell'energia e l'inflazione in crescita, la situazione peggiorerà ulteriormente anche a Bruxelles, come in altre parti. Secondo l’ONG Housing Europe i rincari degli affitti sono alle stelle raggiungendo livelli record. Una tendenza confermata anche da Eurostat. Stando ai nuovi dati, i prezzi delle case sono aumentati del 9,4% nella zona-euro e del 10% nell'Unione europea rispetto allo scorso anno. Aumenti che riguardano anche i costi delle materie prime.

Per far fronte a questo problema le Associazioni, come Housing Europe, chiedono di prendere come modello quanto attuato in Austria. A Vienna 3 famiglie su 5 vivono in alloggi sociali e non per strada. Secondo molti analisti è anche per questo che la città ha una qualità di vita molto alta. A Bruxelles invece oltre 50.000 famiglie sono in lista d'attesa per una casa popolare, ovvero il 10% della popolazione totale della città. 

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Di fronte a Stati Uniti e Cina, i leader dell'Ue chiedono un accordo globale sulla competitività

Francia, i candidati alle europee a confronto sul futuro del Green Deal: destra e sinistra divise

Consiglio Ue, leader sotto pressione da Zelensky sulle difese aeree per l'Ucraina