EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Femen: "Regressione nei diritti delle donne. Lottare ogni giorno"

Femen: "Regressione nei diritti delle donne. Lottare ogni giorno"
Diritti d'autore Francois Mori/Copyright 2018 The Associated Press. All rights reserved.
Diritti d'autore Francois Mori/Copyright 2018 The Associated Press. All rights reserved.
Di Ana LAZAROmaria irene giuntella
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Inizialmente fondato in Ucraina e ora con sede a Parigi, Femen, il gruppo di attiviste femministe radicali è diventato noto per l'organizzazione di controverse proteste in topless.

PUBBLICITÀ

Inizialmente fondato in Ucraina e ora con sede a Parigi, Femen, il gruppo di attiviste femministe radicali, è diventato noto per l'organizzazione di controverse proteste in topless.

Ana Lázaro di Euronews ha intervistato la leader Inna Shevchenko

"Penso che il fatto che le donne siano attualmente nelle piazze, che sentiamo la loro voce ovunque, è anche perché c'è una certa regressione dei diritti delle donne. Mentre siamo qui seduti in questo momento, in Russia la violenza domestica è depenalizzata .... in Turchia il Parlamento propone di discutere e votare una legge che fornirebbe agli stupratori il diritto di sfuggire a qualsiasi sanzione se sposano la loro vittima ... i femminicidi si stanno verificando ovunque, nei Paesi come la Russia e l'Ucraina, nonché nei paesi che considero evoluti per il femminismo, come il mio paese di esilio, la Francia" ha affermato Shevchenko.

Sulle donne in politica la leader Femen ha ribadito come sia importante per portare avanti le battaglie delle donne non non cadere nelle dinamiche di potere tipicamente maschili:

"Come in ogni altro caso ogni volta che una donna assume una posizione di potere in politica, provo un certa gioia e speranza, tuttavia ... solo quando le coloro che salgono al potere sono quelle che hanno scelto di fare politica da donne, non di giocare secondo le regole maschili, cambiano quelle regole e parlano come donne politiche, parlano per i valori delle donne e giocano un ruolo femminile in politica, non maschile ".

Tra i pericoli oggi per le donne sicuramente la crescita dell'estrema destra in Europa:

"L'estrema destra che sta avanzando ora in Europa sta riportando una visione del vecchio mondo. Del mondo che è costruito dall'uomo e per gli uomini, il mondo che si basa su ruoli di genere tradizionali che assegnano alle donne il loro ruolo specifico. E che porta sempre una regressione dei diritti delle donne" ha spiegato Shevchenko .

Femen usano il corpo femminile come arma. Questo è abbastanza controverso. Qualcuno lo vede come una distrazione sessuale. Alcune donne si sentono a disagio al riguardo.

"L'unico fatto che le persone si sentano a disagio nel vedere un corpo femminile in un contesto politico, in un contesto sessuale non abituale, dimostra quanto sia profondamente radicato questo problema: la percezione delle donne e la sessualizzazione del loro corpo. Viviamo ancora in società in cui la maggior parte delle persone associa il corpo nudo delle donne a un corpo sessuale, a qualcosa di sessuale per definizione ".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il miraggio della parità salariale donna-uomo e la denuncia de "Les Glorieuses"

Presidenziali ceche: attivista Femen irrompe nel seggio. Il presidente Zeman sta votando

Parigi: Polanski contestato dalle Femen