EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

La Macedonia del Nord e l'ingresso nell'Ue: Bruxelles è favorevole

La Macedonia del Nord e l'ingresso nell'Ue: Bruxelles è favorevole
Diritti d'autore 
Di Giulia Avataneo
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Per l'allargamento a nuovi Stati membri serve il voto unanime dei leader europei. Una condizione che manca dal 2013, quando la Croazia è entrata a far parte dell'Unione

PUBBLICITÀ

La Commissione europea apre all'ingresso nell'Unione di due nuovi Stati membri, Albania e Macedonia del Nord. Una raccomandazione dell'esecutivo di Bruxelles, rivolta al Parlamento e al Consiglio, riconosce i notevoli passi avanti e le riforme implementate dai due Stati dei Balcani esortando ad aprire i negoziati. L'ultima decisione, però, spetta ai leader europei: il Consiglio deve approvare all'unanimità, ma Francia, Austria e Olanda sono restii a un ulteriore allargamento.

"Dire no alla Macedonia del Nord significa minare la credibilità dell'Unione nella regione balcanica - dice a Euronews Nikola Dimitrov, ministro degli Esteri nordmacedone - La posta in gioco è molto alta, sia per l'Europa sia per noi. Nei Balcani, abbiamo due visioni contrapposte. Quella europeista porta più democrazia, rispetto dello stato di diritto, la cooperazione, gli scambi commerciali. L'altra è quella dei confini, anche su base etnica e abbiamo visto dove ci ha portato negli anni Novanta. Quindi penso che la questione sia essenziale".

Lo è al punto che la Nord Macedonia ha raggiunto uno storico accordo sul suo nome l'anno scorso, dopo una disputa durata tre decenni con la Grecia e affrontando anche aspre critiche da una parte del Paese. Era questo lo scoglio maggiore da superare per l'ingresso in Europa e nella Nato.

"Siamo riusciti a diventare più grandi senza costituire una minaccia per i nostri vicini - conclude Dimitrov - Ma ci è voluta una leadership matura e una visione, che si concentrasse su quello che la Macedonia del Nord vuole essere tra dieci anni e non solo sul consenso alle prossime elezioni".

Guarda anche:

Grecia: il Parlamento ha approvato il cambio di nome della Macedonia

Ora la Macedonia del Nord ha un nome. Ma ha un’identità nazionale?

Macedonia del Nord: storica visita del premier greco Tsipras

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Skopje: "In un modo o nell'altro, entreremo nell'UE"

Papa Francesco a Skopje: "Auspico stretta integrazione dei Balcani con l'Europa"

Macedonia del Nord, al ballottaggio vince il governativo Pendarovski