Rinegoziare l'accordo sulla Brexit? No secco dell'europarlamento

Rinegoziare l'accordo sulla Brexit? No secco dell'europarlamento
Diritti d'autore رويترز
Diritti d'autore رويترز
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Theresa May è partita per un tour in Europa, in cui tenterà di convinvere i leader dell'UE a rinegoziare l'accordo che avevano concluso solo poche settimane fa. Ma per l'europarlamento il tempo dei negoaziati è finito

PUBBLICITÀ

Mentre il Regno Unito sembra diviso come non mai, l'UE ritrova unità grazie all'accordo sulla Brexit, in particolare sulla clausole di garanzia per l'Irlanda. Il leader dei conservatori ha affermato che quando si tratta di evitare un confine fisico, siamo tutti irlandesi, mentre il deputato verde Filippe Lambert ai microfoni di euronews è stato più diretto.

"Se si vuole mantenere unita la Gran Bretagna, allora è l'intero Regno Unito che deve rimanere strettamente associato all'UE . Ma questo non è quello che vogliono coloro che intendono lasciare l'UE. Il problema è l'accordo del venerdì santo. Quindi se vogliono liberarsene, allora che lo dicano. Non si può incolpare l'Irlanda o l'Unione europea. La colpa è del Regno Unito e questo lo rende uno stato canaglia , mi dispiace, ma non sta rispettando i suoi impegni legali ".

Il primo ministro britannico, Theresa May, è partita per un tour in Europa. Alcuni si chiedono cosa potrà ottenere, a parte accumulare miglia aeree. Per i socialisti c'è un'altra opzione, spiega Udo Bullman.

"L'Europa ha parlato: abbiamo detto tutto ciò che dovevamo e ora spetta a Londra prendere le decisioni. Non c'è spazio per i negoziati per ridiscutere della Brexit. Il partito socialdemocratico avrebbe piacerebbe a vedere un Regno Unito avvalersi della capacità di revocare l'articolo 50 e decidere di rimanere".

Brexit, non Brexit, accordo non accordo...il tempo stringe e presto l'Union Jack sarà rimosso dagli uffici delle istituzioni europee.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stato dell'Unione: i problemi che alimentano la rabbia antidemocratica

Esclusivo - Charles Michel: "Spero che il contrattacco israeliano all'Iran ponga fine all'escalation"

Di fronte a Stati Uniti e Cina, i leader dell'Ue chiedono un accordo globale sulla competitività