EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Le donne lavorano di più per guadagnare meno degli uomini

Le donne lavorano di più per guadagnare meno degli uomini
Diritti d'autore 
Di Ana LAZARO
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Un rapporto di Oxfam spiega quali sono le ragioni di questa disuguaglianza

PUBBLICITÀ

Le donne devono lavorare di più per guadagnare tanto quanto gli uomini. Ciò si spiega con il fatto che sono pagate di meno, ma anche perché svolgono la maggior parte dei lavori con una bassa retribuzione. Inoltre, lavorano spesso in condizioni molto precarie, come spiega Rafaela Pimentel, collaboratrice domestica.

"Quella dei contributi alla sicurezza sociale è una delle più sanguinose violazioni dei diritti, perché come può una persona lavorare senza avere diritto ai contributi, senza avere diritto a del tempo libero o a delle vacanze?".

Nell'Unione europea, una donna deve lavorare 59 giorni in più all'anno per guadagnare quanto un uomo. Secondo uno studio condotto da OXFAM, una donna ha il doppio delle probabilità di un uomo di ricevere un salario basso. Ana Claver, coautorice del rapporto Oxfam afferma che la ragione di questa disuguaglianza è legata al ruolo che la società riserva alle donne.

"Queste norme sociali sono responsabili del fatto che le donne vengono impiegate in determinate occupazioni che spesso portano a forme di lavoro atipiche come il part-time, perché sono ancora loro a farsi carico del lavoro domestico".

Nel suo rapporto "Donne e povertà lavorativa in Europa", Oxfam spiega che le donne sono spinte a lavorare in settori come ristorazione o cura della casa e delle persone, settori che prevedono spesso una bassa retribuzione.

Journalist • Elena Cavallone

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Perché investire nell'uguaglianza di genere conviene anche all'economia

Italia, metà delle donne non lavora

"Donne discriminate? E' il contrario": la tesi di un ricercatore fa arrabbiare il Cern