EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Italia, metà delle donne non lavora

Italia, metà delle donne non lavora
Diritti d'autore 
Di Maria Elena Spagnolo
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ricerca di Oxfam: Secondo lo studio nel 2017 solo il 48,9% delle donne tra i 15 e i 64 anni aveva un’occupazione

PUBBLICITÀ

La metà delle donne italiane nel 2017 era senza lavoro. Il dato fa dell’Italia uno dei Paesi con il peggiore indice di occupazione femminile di tutta Europa. La ricerca è dell’ong Oxfam. Secondo lo studio in Italia nel 2017 solo il 48,9% delle donne tra i 15 e i 64 anni aveva un’occupazione. Tra le donne che lavorano, una su quattro occupa una posizione lavorativa al di sotto delle proprie potenzialità.

Tre donne su quattro sono costrette a un part-time involontario. Nella maggior parte dei casi, perché è ancora impossibile ai giorni nostri conciliare la maternità con il lavoro. 

Quando si parla di lavori domestici, le differenze sono sempre più evidenti. Ad occuparsene sono l’81% delle donne e solo il 20% degli uomini. Secondo lo studio, inoltre, in Europa le donne sono costrette a lavorare 59 giorni in più rispetto agli uomini per avere lo stesso stipendio.

Viste le statistiche, Oxfam fa alcune richieste al governo italiano. Tra queste, incentivare misure di conciliazione tra vita professionale e vita privata; rivedere il sistema fiscale e aumentare servizi pubblici alle famiglie.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le donne lavorano di più per guadagnare meno degli uomini

La rivoluzione arriva dal surf: parità salariale tra uomini e donne

Gran Bretagna, le donne contro il "divario retributivo"