Un gruppo di veterinari si traveste da volpe per allattare un cucciolo abbandonato

Un membro del personale del Richmond Wildlife Centre, negli Stati Uniti, si traveste da volpe per dare da mangiare a un cucciolo di volpe.
Un membro del personale del Richmond Wildlife Centre, negli Stati Uniti, si traveste da volpe per dare da mangiare a un cucciolo di volpe. Diritti d'autore Richmond Wildlife Center
Di Euronews Green Agenzie:  APTN
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

L'animale, appena nato, è stato trovato da un uomo che portava a spasso il cane a Richmond, negli Stati Uniti. Sarà accudito e poi reintrodotto nel suo habitat naturale

PUBBLICITÀ

I dipendenti del Richmond Wildlife Center, in Virginia, stanno facendo del loro meglio per prendersi cura di un cucciolo di volpe rimasto orfano che è stato affidato alle loro cure. Per rendere il tutto il più naturale possibile, hanno dovuto ricorrere a un po' di creatività: la direttrice esecutiva Melissa Stanley ha deciso di indossare una maschera da volpe iperrealistica e di nutrire il piccolo cucciolo con una siringa.

Come si possono riportare in natura gli animali abbandonati?

Il centro ha spiegato in un post su Facebook che questo aiuta a minimizzare i rumori umani e a creare barriere visive. "È importante assicurarsi che gli orfani cresciuti in cattività non prendano l'imprinting o l'abitudine all'uomo", si legge nel post. Tutte queste misure rendono più probabile la reintroduzione in natura del cucciolo in futuro.

In un'intervista rilasciata martedì Stanley ha spiegato che il cucciolo è stato ricoverato nel centro il 29 febbraio, dopo che un uomo che portava a spasso il cane l'ha trovato in un vicolo di Richmond, in Virginia, negli Stati Uniti. Pensando che fosse un gattino, l'uomo l'ha consegnata alla Richmond Society for the Prevention of Cruelty to Animals. Aveva meno di 24 ore e un pezzo di cordone ombelicale era ancora attaccato.

Il personale del centro ha inizialmente cercato di localizzare la madre del cucciolo e la sua tana per poterli riunire. Hanno trovato il luogo della tana, ma il sovrintendente ha detto che le volpi erano state catturate e rimosse. Stanley ha detto di sospettare che il cucciolo di volpe sia caduto da una trappola o dal retro del camion di un cacciatore.

Il personale del centro faunistico ha prestato assistenza 24 ore su 24

Il personale del centro faunistico si è alternato per dare da mangiare al cucciolo ogni due o quattro ore, indossando la maschera da volpe. Oltre al grande animale di peluche che doveva imitare la madre del piccolo, il personale ha messo nel suo recinto anche una volpe rossa di peluche più piccola.

"L'obiettivo è quello di rilasciare gli animali in natura - dice Stanley -. Non solo per dare loro maggiori possibilità di sopravvivenza, ma anche per permettergli di riprodursi". A tal fine il centro ha iniziato immediatamente a cercare altri cuccioli di volpe rossa della stessa età e peso all'interno della comunità di riabilitazione.

Il personale ha trovato altri tre cuccioli in un centro di riabilitazione nel nord della Virginia. I cuccioli di volpe saranno trasferiti all'Animal Education and Rescue Organisation, che prevede di rilasciarli insieme in natura.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Clima, i ghiacciai austriaci spariranno tra meno di 50 anni: rapporto shock del Club alpino

Deforestazione in calo in Brasile e in Colombia, ma il mondo è ancora in ritardo

L'ecocidio: il triste legame che unisce Ucraina e Vanuatu