Danimarca: più della metà delle riserve di acqua potabile sono contaminate

Più della metà delle riserve di acqua potabile sono contaminate
Più della metà delle riserve di acqua potabile sono contaminate Diritti d'autore LM Otero/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore LM Otero/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L’autorità idrica danese ha lanciato un avvertimento alla popolazione. In alcune zone il problema è aggravato da uno squilibrio tra il consumo di acqua e la portata dei pozzi

PUBBLICITÀ

Un nuovo rapporto sull'acqua potabile commissionato dal **Danske Regioner**ha rilevato che oltre il 50 per cento dei pozzi di acqua potabile in Danimarca contiene residui di pesticidi o altri inquinanti, con i livelli elevati della soglia di contaminazione. 

“La contaminazione dell’acqua potabile danese ha raggiunto un punto critico. Se vogliamo acqua potabile pulita per i nostri figli, bisogna fare qualcosa adesso”, ha avvertito Danske Regioner in un comunicato stampa. Il documento è stato presentato al ministro dell'Ambiente Magnus Heunicke.

“Oggi, più di un pozzo su due di acqua potabile in Danimarca è contaminato da residui di pesticidi e altre tossine”, si legge nel testo. In alcune zone, il problema è aggravato da uno squilibrio tra il consumo di acqua e la portata dei pozzi. Il rapporto indica anche che le risorse idriche sotterranee vengono utilizzate in modo eccessivo in un quinto del paese.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Acqua piovana da bere e per uso quotidiano: ecco come fanno in Francia

Ecco quanta plastica si ingerisce bevendo acqua in bottiglia

L'inquinamento atmosferico influenza la concentrazione dei bambini