EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Le ondate di caldo estremo hanno ucciso 61.000 europei la scorsa estate, secondo una ricerca

A tourist uses a fan to shade her face from the sun outside Buckingham Palace, during hot weather in London, 18 July 2022.
A tourist uses a fan to shade her face from the sun outside Buckingham Palace, during hot weather in London, 18 July 2022. Diritti d'autore Matt Dunham/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Matt Dunham/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Di Euronews with AFP
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La dichiarazione dell'Organizzazione meteorologica mondiale segue diversi giorni torridi che hanno visto salire a livelli record la temperatura globale

PUBBLICITÀ

La prima settimana di luglio è stata la settimana più calda mai registrata, secondo i dati dell'Organizzazione meteorologica mondiale delle Nazioni Unite. 

Il mese scorso, il cambiamento climatico e le prime fasi dell'andamento meteorologico di El Niño hanno determinato il giugno più caldo mai registrato.

La notizia arriva attraverso uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature e rivela che l'Europa ha visto più di 61.000 morti legate al caldo la scorsa estate. 

Italia, Grecia, Spagna e Portogallo sono stati i Paesi più colpiti.

Cosa c'è dietro l'ondata di caldo di questa estate?

El Niño è un fenomeno climatico naturale associato a temperature superficiali oceaniche più calde nell'Oceano Pacifico tropicale centrale e orientale. 

È probabile che l'attuale clima continui con "un'intensità almeno moderata", secondo l'Organizzazione.

L'annuncio segue una serie di giorni torridi che hanno visto salire a livelli record la temperatura globale.

Le città francesi hanno registrato temperature massime di 37°C-38°C domenica: l'ente meteorologico nazionale Météo-France ha affermato che si tratta di un episodio di ondata di caldo non eccezionale per la stagione, ma ha richiesto attenzione a causa della sua persistenza.

I dati preliminari del servizio meteorologico tedesco (DWD) hanno mostrato che domenica le temperature hanno raggiunto i 38°C anche a Tönisvorst, nella Renania settentrionale-Vestfalia.

Oltre 61.000 morti legate al caldo

Gli scienziati evidenziano la necessità per i governi di affrontare gli impatti sulla salute del riscaldamento globale.

L'aumento dei decessi correlati al caldo è stato maggiore tra gli anziani e le donne nei Paesi del Mediterraneo, secondo lo studio del Barcelona Institute for Global Health.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Caldo record seguito da nubifragi: termometro impazzito in Italia, Francia, Spagna e Romania

Cina, il caldo eccezionale colpisce anche gli zoo

Caldo estremo: le ondate di calore che hanno colpito Grecia, Turchia, Cipro preoccupano gli esperti