EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Stati Uniti: confermata la morte dell'attore Julian Sands

British actor Julian Sands in 2013 at LA 'Forbidden Fruit' event to mark readings from banned literature
British actor Julian Sands in 2013 at LA 'Forbidden Fruit' event to mark readings from banned literature Diritti d'autore Richard Shotwell/Invision/AP
Diritti d'autore Richard Shotwell/Invision/AP
Di Tokunbo SalakoAP
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Ritrovati i resti in montagna in California, cinque mesi dopo la sua scomparsa durante un'escursione. Aveva 65 anni

PUBBLICITÀ

La morte di Julian Sands è stata confermata tre giorni dopo il ritrovamento di resti umani sulle colline della California meridionale, dove l'attore britannico era scomparso cinque mesi fa. Aveva 65 anni.

Sands, che viveva a Los Angeles, era un appassionato escursionista e alpinista. La sua scomparsa era stata segnalata il 13 gennaio dopo un'escursione nei pressi del Monte Baldy, a est di Los Angeles. La regione è stata duramente colpita da forti tempeste durante l'inverno.

Le indagini hanno ora confermato che i resti umani ritrovati sabato scorso sono proprio quelli dell'attore. Le autorità hanno dichiarato che è stata condotta un'autopsia, ma saranno necessari ulteriori esami prima di poter determinare la causa della morte.

Sands, che è nato, cresciuto e ha iniziato a recitare in Inghilterra, ha lavorato costantemente per cinema e televisione in ben 40 anni di carriera. Nell'arco di 10 anni, dal 1985 al 1995, ha interpretato ruoli importanti in una serie di film acclamati.

Dopo aver studiato alla Royal Central School of Speech and Drama di Londra, ha intrapreso la carriera teatrale e cinematografica, recitando in film come "Oxford Blues" e "The Killing Fields". Nel 1985 ha ottenuto il ruolo di George Emerson, che si innamora di Lucy Honeychurch (Helena Bonham Carter) durante una vacanza in Toscana, nel film romantico britannico "Camera con vista".

Il film del regista James Ivory e del produttore Ismail Merchant vinse il premio dell'Accademia britannica delle arti cinematografiche e televisive come miglior film e fu candidato a otto premi Oscar, vincendone tre.

Sulla scia del successo, Sands si è trasferito negli Stati Uniti per intraprendere la carriera a Hollywood.

Ha interpretato il ruolo del protagonista nel fantasy horror "Warlock" del 1989 e nel suo sequel. Nella commedia horror del 1990 "Arachnophobia", con Jeff Daniels e John Goodman, ha interpretato invece un entomologo specializzato in ragni.

È apparso anche come guest star o in ruoli ricorrenti in serie televisive come "24", "Medici", "Smallville", "Dexter", "Gotham" ed "Elementary". Il suo ultimo film è stato "The Ghosts of Monday" del 2022.

"Continueremo a tenere Julian nei nostri cuori con un ricordo luminoso come padre meraviglioso, marito, esploratore, amante della natura e delle arti, e come interprete originale e collaborativo", ha dichiarato la famiglia in una nota. 

Sands aveva espresso il suo amore per la vita all'aria aperta in un'intervista del 2020 al quotidiano Guardian, affermando di essere più felice quando "si trovava vicino alla cima di una montagna in una gloriosa mattina fredda" e che il suo sogno più grande era scalare "una vetta remota nell'alto Himalaya, come il Makalu".

Lascia la moglie giornalista Evgenia Citkowitz e tre figli adulti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Moria di api negli Stati Uniti, persa più della metà degli alveari

Stati Uniti, Donald Trump si dichiara non colpevole

Italia, Malesia, Stati Uniti, i paesi che hanno posto un freno ad Airbnb