EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Fishlove, la mostra fotografica contro la pesca industriale

Alcune foto della mostra di Fishlove
Alcune foto della mostra di Fishlove Diritti d'autore Courtesy: Fishlove
Diritti d'autore Courtesy: Fishlove
Di Theo Farrant
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Perché l’organizzazione Fishlove dal 2009 promuove foto di star, tra le più famose e attraenti del mondo, nude accanto a queste creature marine

PUBBLICITÀ

Quando pronunciamo la parola "fish” ovvero “pesce", nessuno pensa a un immagine sexy e sensuale. Niente di più sbagliato. Perché l’organizzazione Fishlove dal 2009 promuove foto di star, tra le più famose e attraenti del mondo, nude accanto a queste scivolose creature marine.

Lo scopo è bene preciso: sensibilizzare la gente circa la necessità di proteggere gli ecosistemi marini della Terra e promuovere pratiche di pesca sostenibili.

Protagonisti di questa campagna la vincitrice dell'Oscar Dame Judi Dench, il visionario fondatore della Virgin Richard Branson, o la grande Helena Bonham Carter. Ora Fishlove è pronta al lancio di una strepitosa mostra fotografica intitolata "Ending EU Overfishing: The Decade Past and the Decade to Come", una personale posizionata di fronte al Parlamento europeo a Bruxelles. 

Credit: Jillian Edelstein
Emma Thompson e Greg WiseCredit: Jillian Edelstein

Cos'è la nudità?

La decisione di utilizzare la nudità come mezzo di comunicazione potrebbe sollevare qualche dubbio, ma Fishlove crede che esporre la nuda verità sulla pesca eccessiva sia molto più importante di qualche polemica.

Si tratta di ritratti accattivanti, con celebrità che hanno prestato il loro corpo e la lo influenza alla causa, cercando di scuotere lo spettatore nel riconoscere l'impatto dannoso della pesca eccessiva sui nostri oceani.

Secondo Fishlove, sebbene la gestione della pesca dell'Ue abbia compiuto alcuni progressi, non è ancora riuscita del tutto a porre fine alla pesca eccessiva. "Con l'attuale crisi climatica e quella della biodiversità, è tempo che i responsabili politici dell’Ue si lascino ispirare dal coraggio di queste celebrità e intraprendano azioni coraggiose. Azioni mirate a trasformare la gestione della pesca per garantire ecosistemi marini sani e affrontare il cambiamento climatico", si legge nella dichiarazione dell'organizzazione.

Credit: Denis Rouvre
Gillian Anderson, 2013Credit: Denis Rouvre

La mostra di Bruxelles

Inaugurata il 6 giugno, la mostra “Ending EU Overfishing” presenta i ritratti di 20 diverse star, tra cui artisti del calibro di Dame Judi Dench, Helena Bonham Carter, Sean Penn, Gillian Anderson, Emma Thompson con Greg Wise e Rutger Hauer.

Bruxelles ospiterà questa mostra fino a venerdì 9 giugno, dando tempo ai visitatori di riflettere sul proprio rapporto con gli oceani.

Il Museo di scienze naturali ospiterà anche un evento di gala per la fine della pesca eccessiva, con la partecipazione di star come Jean-Marc Barr, Greta Scacchi e Rainer Bock. Durante la serata di fala, Fishlove svelerà una nuova serie di immagini, con altre celebrità che si sono mobilitate per la causa, tra cui Rainer Bock, Lubna Azabal, Claudia Gerini, Danica Curcic, Lena Melcher e Jessie Buckley.

Credit: Denis Rouvre
Mélanie Laurent, 2013Credit: Denis Rouvre
Alan Gelati
Nicolas Bro, 2018Alan Gelati
Credit: John Swannel
Helena Bonham Carter, 2015Credit: John Swannel
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cinque grandi fotografi svelano quattro decenni di Palermo

Otto opere d'arte imperdibili alla Biennale Gherdëina

Orsi polari e draghi di lava: i finalisti dei Drone Photo Awards 2024