This content is not available in your region

Azerbaigian: la vivace scena artistica di Baku, dalle avanguardie locali ai maestri occidentali

Azerbaigian: la vivace scena artistica di Baku, dalle avanguardie locali ai maestri occidentali
Di Paul Hackett  & Euronews

L'arte moderna in Azerbaigian sta vivendo una sorta di nuova vita.

Sotto il regime sovietico, prima dell'indipendenza del Paese, i pittori le cui creazioni si allontanavano da quella che era percepita come ortodossia artistica venivano spesso perseguitati.

Il Museo d'arte moderna di Baku

La recente rinascita di questa scena artistica alternativa è dovuta in parte al Museo d'arte moderna di Baku, che ospita una serie di opere di artisti contemporanei del Paese, tra cui figura Rasim Babayev.

Dilara Vagabova, critica d'arte, racconta a cosa andavano incontro gli artisti ''dissidenti'' in Unione Sovietica: "Uno degli artisti azerbaigiani del periodo sovietico, che non godeva dei favori del governo sovietico, era Rasim Babayev. Perché? Lo si capisce osservando le sue opere. Ritraeva le persone come non avrebbero dovuto apparire nella società sovietica. In particolare, in occasione di una mostra, l'amministrazione gli comunicò che l'esposizione poteva essere aperta solo se avesse rimosso alcuni dei suoi dipinti. L'artista rispose: 'Lo farò per l'amor di Dio. Se alcune piccole opere sono una minaccia per uno Stato potente come l'Unione Sovietica, allora che vengano rimosse'".

L'avanguardia locale e gli artisti occidentali

Inaugurato nella capitale nel 2009, il Museo di Baku ospita oltre 800 opere d'arte d'avanguardia.

La collezione comprende capolavori di rinomati artisti azeri, come Sattar Bahlulzade, Boyukaga Mirzazade, Elmira Shakhtakhtinskaya, Tahir Salakhov.

Sono esposte anche alcune importanti opere di artisti occidentali, in particolare di Salvador Dalì, Pablo Picasso e Marc Chagall. La collezione viene periodicamente aggiornata con nuovi opere, dipinti, sculture.

"Tra le numerose opere esposte nel nostro museo, il lavoro dell'artista d'avanguardia Aida Makhmudova attira molto l'attenzione dei visitatori - dice Lala Guliyeva, esperta d'arte -  Per le sue opere l'artista utilizza materiali non convenzionali, come il carboncino, la resina epossidica e la schiuma da costruzione. Questa tecnica ha un effetto tridimensionale".

Euronews
Il Museo d'Arte Moderna di BakuEuronews

Un luogo fonte di ispirazione

Costruito dall'architetto francese Jean Nouvel, l'insolito design multidimensionale del Museo d'Arte Moderna è stato ispirato dall'artista azero Altay Sadikh-zadeh.

Luogo popolare tra gli amanti dell'arte e i turisti, oggi è una delle principali attrazioni culturali della capitale.

Per un noto artista locale, Batunay Hagverdiyev, il museo e l'area circostante di Baku sono una costante fonte di ispirazione.

"Trascorro molto tempo sulla costa del Caspio, una delle spiagge appena fuori Baku, osservando i cambiamenti del paesaggio nel corso delle stagioni - dice Hagverdiyev - Così, in estate i residenti locali costruiscono molte strutture temporanee per coloro che vogliono venire al mare per riposare. Quando l'estate finisce, la natura le reclama e io ritraggo nel mio dipinto l'effetto di quel che ha lasciato l'uomo  nella natura, senza ritrarre gli esseri umani".

Situato in uno dei quartieri più frequentati di Baku, il museo è al centro della scena artistica contemporanea dell'Azerbaigian, che ha trovato un nuovo vigore nell'ultimo decennio.