This content is not available in your region

Ungheria, il mercato dei libri è sempre più in crisi

AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Liz Hafalia/San Francisco Chronicle   -  
Di Euronews

Il mercato dei libri ungherese è in una situazione precaria, spinto dall'impennata dell'inflazione e dall'esplosione dei prezzi dell'energia.

I libri stanno diventando velocemente più costosi.

"Non sono ottimista - dice Éva Rédei, fondatrice libreria Láng Téka - tutto è molto costoso, lo sappiamo ovviamente, e i libri sono beni culturali, come il teatro e molte altre cose che intrattengono le persone.

Una famiglia in difficoltà spenderà per qualsiasi altra cosa prima di pagarli".

I titolari di librerie sperano che il periodo natalizio non sia così male: alcuni hanno persino iniziato a vendere libri di Natale molto prima del solito.

Liz Hafalia/San Francisco Chronicle
AP PhotoLiz Hafalia/San Francisco Chronicle

"Pensiamo - dice András Ürögdi, amministratore delegato libreria Pagony - che sia a causa delle incertezze economiche.

Le persone sono consapevoli di quanti soldi possono spendere ora per cose come libri e giocattoli.

È molto più incerto come sarà la situazione tra un mese o un mese e mezzo".

La fine dell'anno è tradizionalmente il periodo più forte per il mercato dei libri: tuttavia, di solito è seguito da una flessione che, a causa della crisi, potrebbe essere molto più ampia del solito.