EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

"Gunda", pellicola in difesa dei diritti degli animali

Screengrab
Screengrab Diritti d'autore from AP video
Diritti d'autore from AP video
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Uscirà il 16 aprile prossimo nelle sale statunitensi l'ultimo lavoro del dolcumentarista russo Victor Kossakovsky

PUBBLICITÀ

L'ultimo lavoro del documentarista russo Victor Kossakovsky è una pellicola in bianco e nero, senza esseri umani nè dialogo: protagonista è Gunda (che è anche il titolo), una scrofa che vive insieme ad altri animali in una fattoria.

Si tratta della vita di questa maialina, vissuta in diversi momenti: non mancano dolori, quando vede il suo amico del cuore finire al macello, e gioie, rappresentate da una tenera storia d'amore.

Negli anni '60, il regista divenne il primo vegetariano conosciuto nell'ex Unione Sovietica: da allora, porta avanti la sua lotta in difesa dei diritti degli animali.

from AP video
Screengrabfrom AP video

"Stiamo uccidendo un miliardo di maiali l'anno - afferma - non pensiamo nemmeno che sia assurdo, stiamo uccidendo mezzo miliardo di mucche l'anno e non ci chiediamo nemmeno se sia corretto: è giusto dire che stiamo uccidendo 50 miliardi di polli l'anno? È tempo per la rivoluzione dell'empatia".

"Gunda" uscirà nelle sale americane il 16 aprile e a seguire in tutta Europa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cinema, ai Bafta il talento è donna: ecco i premi per l'edizione 2021

Art Paris 2024: La ricca scena artistica francese al centro della scena, spiccano i giovani talenti

Andrey Gugnin vince il primo premio di 150.000 € al concorso internazionale Classic Piano 2024