EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

In trionfo di re Giorgio

In trionfo di re Giorgio
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Giorgio Armani ha celebrato i 40 anni di carriera anche nelle vesti di Special Ambassador di Expo Milano 2015. La sfilata Armani Privé (nel

PUBBLICITÀ

Giorgio Armani ha celebrato i 40 anni di carriera anche nelle vesti di Special Ambassador di Expo Milano 2015.

La sfilata Armani Privé (nel celebre Teatro dello stilista progettato da Tadao Ando a Milano) ha visto passare la retrospettiva di una carriera nata negli atelier Cerruti in cui il giovane Giorgio disegnava le sue prime meraviglie diventate eleganza dinamica assoluta.

E il galà ha visto un raduno di stelle non solo del cinema del calibro di Tom Cruise, Leonardo Di Caprio, Ornella Muti, Sofia Loren, Cate Blanchett, Glenn Close, Pierce Brosnan e non solo.

Cate Blanchett, attrice: “Nel corso degli anni continuo a tornare alla maison Armani perché ha questo straordinario melange fra maschile e femminile. Penso un guardaroba col quale mi piace camminare in senso ‘estetico’”.

Glenn Close, attrice: “Ho comprato la mia prima giacca Armani nella sua boutique a New York in Madison Avenue nel 1985, credo, quindi poco tempo dopo il suo arrivo nel nostro paese e ho ancora un armadio pieno di quei bei vestiti, abiti classici, che ancora indosso.”

Pierce Brosnan, attore: “Armani significa bellezza, grazia, dignità di stile ed eleganza”

Ornella Muti, attrice: “Lui è l’Italia. Ed è la moda. E’ un artista. Rappresenta qualcuno che vuole restare italiano”.

Giorgio Armani aveva iniziato come vetrinista ed è diventato il designer italiano di maggior successo con un fatturato annuo di 1,6 miliardi di dollari e una fortuna personale di 8,5 miliardi dollari.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Moda, la Vogue Fashion Dubai Experience punta i rifletteori sugli stilisti emergenti

Star Wars, la moda degli ologrammi

TV superstar a Monte Carlo