This content is not available in your region

"The Other Man" : il docu-film su F.W. de Klerk e la fine dell'apartheid

euronews_icons_loading
"The Other Man" : il docu-film su F.W. de Klerk e la fine dell'apartheid
Di Debora Gandini

Nelson Mandela fu il simbolo del SudAfrica, l’eroe che sconfisse l’apartheid. Frederik Willem de Klerk, fu “The other man”, il presidente del regime sudafricano che a un certo punto fece un’inversione di linea, mediando per la liberazione di Mandela.

Il regista Nicolas Rossier in un documentario racconta la storia di un uomo poco conosciuto, dalle mille ombre e dai mille risvolti:“C‘è Mandela e c‘è de Klerk. Ci sono entrambi. Ogni volta che si racconta una storia su Mandela, de Klerk appare sempre pochissimo.Quindi mi sono chiesto il perché, cosa fosse successo a quest’uomo “

Attraverso interviste a figure di alto profilo della politica sudafricana, e allo stesso de Klerk, il documentario ricostruisce le complesse vicende che portarono alla fine dell’apartheid.

“Ci fu un’opportunità e de Klerk capì al volo la situazione. Ma la cosa più interessante è che nessuno sapeva il suo background, nessuno sapeva da dove veniva, raccota il regista.

Mandela e de Klerk ottennero il Premio Nobel per la Pace nel 1993 per aver posto fine ad anni e anni di apartheid e aver gettato le basi della democrazia. Fu nominato nel 1994 vice presidente sotto il governo Mandela dopo l’African National Congress.

Ed ecco che il regista in questo docu-film approfondisce e analizza l’enigma di quest’uomo: “Penso che il film sia un valido strumento per discutere di razzismo e democrazia. In questo senso credo che sarà una pellicola che molte persone andranno a vedere non solo per come tratta la risoluzione dei conflitti ma anche parla del razzismo nella nostra società “

“The Other Man” al momento è nelle sale di molti cinema americani.