Ecco i Paesi d'Europa in cui i cittadini investono di più in criptovalute

Una pubblicità di Bitcoin, una delle criptovalute.
Una pubblicità di Bitcoin, una delle criptovalute. Diritti d'autore Kin Cheung/Copyright 2021 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Kin Cheung/Copyright 2021 The AP. All rights reserved
Di Verónica Romano
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

La maggior parte delle criptovalute ha iniziato il 2024 con il piede giusto. In alcuni Stati europei, gli investimenti in criptovalute sono particolarmente apprezzati.

PUBBLICITÀ

Crypto, la parola d'ordine nel mondo della finanza. Secondo le stime del fornitore di pagamanti in criptovalute TripleA, **gli utenti di questi asset digitali in Europa sono attualmente circa 31 milioni.**L'Asia è in testa con 263 milioni di utenti, seguita dal Nord America con 57 milioni e dall'Africa con 38 milioni.

All'interno dell'Europa, però, ci sono forti disparità a seconda del Paese.

Secondo il Global Crypto Adoption Index 2023 di Chainalysis, una piattaforma di dati sulla blockchain con sede a New York, i Paesi dell'Europa orientale sono i più grandi sostenitori degli investimenti in criptovalute.

Su una scala da 0 a 1, l'indice mostra dove la maggior parte delle persone sta investendo la maggior parte della propria ricchezza in criptovalute.

I primi tre posti in Europa sono tutti a est. L'Ucraina (0,215) è in testa, seguita dalla Turchia (0,142) e dalla Russia (0,140).

L'attenzione si sposta poi a ovest. Il Regno Unito (0,121) si colloca al quarto posto e la Spagna (0,062) al quinto.

Tuttavia, se si considera il mondo nel suo complesso, l'Europa passa in secondo piano. Il cosiddetto "Sud globale" è la stella splendente della criptovaluta.

L'Asia domina il quadro globale

L'India è il Paese in cui si adottano più facilmente le criptovalute a livello mondiale, ottenendo il punteggio massimo dell'indice (1). Seguono la Nigeria (0,642) e il Vietnam (0,568).

Con un punteggio inferiore a 0,5, gli Stati Uniti (0,367) e l'Ucraina (0,215) sono al quarto e quinto posto. L'Ucraina è l'unico Paese europeo nella top 5 e 10 mondiale.

Secondo Chainalysis, l'Asia centrale e meridionale è la regione in cui l'adozione delle criptovalute è più elevata. Infatti, sei dei primi 10 Paesi si trovano proprio in Asia.

Gli investimenti in criptovalute sono in aumento

Mentre il Bitcoin sta per arrivare ai suoi massimi storico, capitalizzazione di mercato complessiva delle criptovalute è salita del 5% in 24 ore a 2,44 trilioni di dollari. Una cifra che supera il PIL della Germania, la terza economia mondiale.

Con la popolarità delle criptovalute sui mercati, si registra anche un notevole impegno per la loro adozione nel sistema finanziario tradizionale.In Europa, ci sono più di 1.100 entità legate alla blockchain che prosperano tra la Svizzera, il Liechtenstein e l'Italia settentrionale e che valgono complessivamente 185 miliardi di dollari, al dicembre 2022.

Anche molti Paesi a reddito medio-basso, come El Salvador, sono all'avanguardia nell'adozione delle criptovalute. Il Paese è stato il primo a richiedere a tutte le imprese del Paese di accettare il Bitcoin.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ecco perché l'economia tedesca ha più difficoltà delle altre in Europa

L'impatto degli attacchi ucraini sulle raffinerie di petrolio della Russia

Dove in Europa la ricchezza è distribuita in modo più iniquo?