EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Come funziona il riciclaggio dei pannelli fotovoltaici?

In collaborazione con The European Commission
Come funziona il riciclaggio dei pannelli fotovoltaici?
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Andrea Bolitho
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Rosi è una startup di Grenoble specializzata in questa procedura. Antoine Chalaux, direttore generale dell'azienda, ci spiega quali sono i passaggi fondamentali per recuperare componenti preziosi come argento e silicio

L'aumento dei pannelli solari installati negli ultimi anni avrà come conseguenza inevitabile un incremento dei pannelli che raggiungeranno presto la fine del loro ciclo di vita: una sfida enorme per l'industria del riciclaggio. Rosi è una startup di Grenoble specializzata in questo. Antoine Chalaux, direttore generale dell'azienda, ci spiega come funziona.

"Il primo passo è fondamentale: separare correttamente i materiali che compongono i pannelli fotovoltaici - dice Chalaux -. Il pannello fotovoltaico è molto ben protetto da una lastra di vetro che gli permette di resistere alle intemperie e di far passare la luce per avere l'effetto fotovoltaico. E all'interno abbiamo celle fotovoltaiche. È una parte molto piccola della massa, ma è la maggior parte del valore e quindi l'obiettivo è togliere tutti questi elementi che sono incollati tra loro e fare in modo che il pannello fotovoltaico duri a lungo".

"Il primo passo è quindi un processo termico - dice Chalaux -. Faremo una pirolisi per eliminare i polimeri che tengono insieme tutti questi materiali. Una volta scollati i materiali, useremo una processo di selezione meccanica per separarli e, nell'ultima fase, recupereremo le celle fotovoltaiche a base di silicio e argento. Utilizzeremo un processo di chimica dolce che non dissolverà i metalli, ma semplicemente staccherà i fili d'argento che si trovano sulle celle fotovoltaiche. Da un lato recuperiamo questi fili d'argento che sono molto preziosi e, dall'altro, i frammenti di celle di silicio: questo silicio ad altissima purezza sarà riutilizzato nell'industria europea".

Condividi questo articolo

Notizie correlate

York Minster, Pompei, il Vaticano: come i siti del Patrimonio producono energia solare

L'energia eolica e solare hanno battuto i record lo scorso anno, fine dell'era fossile