Covid-19, USA: peggio del dopoguerra, a rischio 20 milioni di posti di lavoro

downtown Los Angeles, California
downtown Los Angeles, California Diritti d'autore APU GOMES/AFP or licensors
Di Gioia Salvatori
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Impietose le previsioni della Banca d'America che prevedono una crisi di una gravità inedita. In due settimane 10 milioni di richieste di disoccupazione

PUBBLICITÀ

Un'ecatombe di posti di lavoro, sono ormai 10 milioni gli americani costretti a casa dall'epidemia di coronavirus che nelle ultime due settimane hanno domandato un sussidio di disoccupazione: 6,6 milioni la scorsa settimana, 3,3 quella prima ancora.

La (BOFA) Banca d'America avverte: a rischio 15-20 milioni di posti di lavoro, è una crisi che non può essere paragonata a nessun'altra, il Pil rischia di toccare il - 30 % a metà anno. La disoccupazione dal 3,6 % di prima dell'epidemia rischia di schizzare al 15,6%.

Milioni di americani non sanno come pagare le bollette, altrettanti temono di ritrovarsi senza casa.

Ormai l'80 % della popolazione statunitense è bloccata in casa: anche in Florida, ultimo stato ad aver adottato misure restrittive; tra gli Stati più popolosi fa eccezione il Texas dove il governatore ha lasciato alle autorità locali la scelta di un eventuale confinamento.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Covid-19, la Francia sfiora i 900 morti nelle case di riposo

Causa pandemia le banche non distribuiranno dividendi e bonus

Trump: "Ci aspettano settimane difficili"