Turismo: la Fiera di Berlino scopre la Colombia, 2017 anno del Kazakhstan

Turismo: la Fiera di Berlino scopre la Colombia, 2017 anno del Kazakhstan
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le foreste un tempo rifugio dei guerriglieri diventano mete turistiche.

PUBBLICITÀ

Le foreste un tempo rifugio dei guerriglieri diventano mete turistiche. È tempo di pace in Colombia e il Paese sudamericano apre le porte ai viaggiatori. In attesa della visita del Papa, a settembre, Bogotà si presenta come la novità della Fiera Internazionale del Turismo di Berlino, la più grande al mondo del settore.

I Paesi dell’America Latina hanno fatto squadra in Germania.

“In Colombia ci sono enormi trasformazioni in atto – dice Julián Guerrero Orozco, vice Presidente di ProColombia, una società di promozione turistica a partecipazione statale – Il settore turistico sta crescendo molto velocemente e il numero di visitatori cresce ad un ritmo tre volte superiore alla media internazionale. È questo il momento di andare in Colombia”.

“L’insicurezza e l’instabilità politica hanno raggiunto anche la Fiera del Turismo di Berlino – aggiunge l’inviato di euronews, Sebastian Saam – Nonostante alcuni paesi abbiano perso importanti segmenti di mercato a causa di questa emergenza, gli organizzatori della manifestazione stimano un giro d’affari di circa 7 miliardi di euro. Questo dato dimostra, da solo, quanto sia ancora importante questo mercato, considerando che alcuni paesi hanno appena iniziato a sviluppare l’offerta turistica”.

Il 2017 è anche l’anno del Kazakhstan. Astana ospiterà l’Expo tra il 10 giugno e il 10 settembre e vuole approfittare dell’occasione per presentarsi al mondo. L’Esposizione internazionale attende 5 milioni di visitatori.

“Purtroppo, non molti turisti hanno sentito parlare del nostro Paese – spiega Rosa Assanbayeva, responsabile del dipartimento promozione dell’Expo di Astana – così l’Expo diventa un’occasione unica per mostrarci al mondo come una nuova destinazione, il Kazakhstan”.

I Paesi emergenti cercano di approfittare del crollo di alcune destinazioni tradizionali come la Turchia che, lo scorso anno, ha perso 10 milioni di visitatori.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Commissione taglia le previsioni di crescita dell'Ue e dell'Italia: in calo anche l'Inflazione

La Germania scalza il Giappone: è la terza economia mondiale

Come saranno i salari minimi in Europa nel 2024?