Petrolio: Russia pronta a partecipare a riunione Opec a febbraio

Petrolio: Russia pronta a partecipare a riunione Opec a febbraio
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Un negoziato russo-saudita sulla riduzione della produzione di petrolio si fa più concreto. Il ministro dell’energia russo Alexander Novak ha

PUBBLICITÀ

Un negoziato russo-saudita sulla riduzione della produzione di petrolio si fa più concreto. Il ministro dell’energia russo Alexander Novak ha confermato che Mosca è pronta a partecipare a una riunione che l’Opec, cartello di cui non fa parte, sta cercando di organizzare con i produttori esterni, a febbraio.

L’Arabia Saudita vuole evitare di perdere quote di mercato a favore della Russia e contrastare la costosa produzione statunitense di scisto.

“La scintilla più importante quest’anno è un possibile calo della produzione non-Opec, quei produttori affrontano costi molto alti e con i prezzi attuali troppo bassi non possono mantenere l’attuale livello di produzione”, afferma Andrey Polischuk, esperto di petrolio e gas per la banca Raiffeisen.

A favore di un taglio della produzione per far salire i prezzi finora fra i membri dell’Opec si sono detti favorevoli Venezuela, Algeria ed Ecuador.

Anche la Russia non vuole perderci, dopo il 2015 record con una produzione di 10,7 milioni di barili al giorno, e quest’anno potrebbe aumentarla per proteggere l’economia finita in recessione anche a causa dei prezzi troppo bassi del petrolio.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

BCE, verso un taglio dei tassi d'interesse nel 2024?

Di quanti soldi hai bisogno per essere felice? Gli Europei si accontentano di meno

Fiumi, uccelli, cultura: ecco i temi selezionati per le nuove banconote in euro