Solidali e vincenti: le imprese sociali

Solidali e vincenti: le imprese sociali
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

All’imprenditoria sociale dobbiamo oggi, in Europa, la creazione di un’impresa su quattro. Ciò permette alle persone più in difficoltà di accedere a un impiego o a una formazione. Ma anche in questo settore, un elemento chiave per la riuscità è la ricerca di competitività. Per saperne di più questa settimana vi portiamo a Liubiana, in Slovenia.

Dobrovita Plus è stata creata nel 1996 da un’importante ONG slovena, nel Paese già a capo di altre 6 imprese sociali. L’impresa offre servizi che spaziano dalla gestione del verde urbano a un atelier polivalente e impiega 42 persone, di cui la metà affette da handicap: una risorsa preziosa, che trascina l’impresa con la sua infatigabile motivazione.

Kemal Posedi è uno di loro. “Nel lavoro mi spingo oltre i miei limiti – dice -. E ci riesco io, mi dico che ce la possono fare tutti”.

Per guadagnare in competitività, l’impresa si è adeguata al mercato, diversificando i propri servizi. Da poche settimane, se n‘è aggiunto un altro.

“Grazie al nostro studio di geometra – racconta il direttore generale Igor Pavel – riusciamo ormai a penetrare anche in mercati di alto livello. E così, incrementiamo fra l’altro il valore aggiunto dell’azienda”.

Il volume d’affari che ci dicono di aver realizzato nel 2012 è di 750mila euro. E anche oggi ci parlano di forte crescita.

“Per quest’anno prevediamo di assumere fra 4 e 6 persone – dice ancora Igor Pavel -. Il volume d’affari dovrebbe poi crescere fra il 10% e il 15%”.

Il Fondo Sociale Europeo finanzia attivamente le imprese sociali: un settore che oggi impiega 11 milioni di persone in Europa. (7/8)

Di 300mila euro gli aiuti ottenuti dalla stessa Dobrovita Plus.

Alla guida della rappresentanza della Commissione Europea in Slovenia c‘è Gorpšek Mencin E’ a lei che ci rivolgiamo per comprendere spirito e obiettivi di questi finanziamenti.

“Si investe nelle start-up ! ci spiega – e una volta esaurito il nostro finanziamento le entità che ne hanno beneficiato devono essere in grado di marciare sulle proprie gambe”.

Ventisei i progetti di impresa sociale che il Fondo Sociale Europeo ha finanziato qui in Slovenia dal 2009.

“Il nostro intervento – dice ancora Nataša Gorpšek Mencin – permetterà di formare quasi 270 persone e di dare un lavoro a un’altra novantina in tutto il Paese”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La rete europea che permette alle piccole imprese di essere vincenti

Perché è importante produrre vestiti facilmente riciclabili?

L'Ue studia una nuova direttiva per limitare i ritardi nei pagamenti