EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Gaza, Hamas rifiuta la proposta israeliana di cessate il fuoco e difende Teheran: Attacco meritato

Il fumo di un bombardamento israeliano nel campo profughi di Jabalia, nel nord della Striscia di Gaza, 13 aprile 2024
Il fumo di un bombardamento israeliano nel campo profughi di Jabalia, nel nord della Striscia di Gaza, 13 aprile 2024 Diritti d'autore Mahmoud Issa/Copyright 2024 The AP All rights reserved
Diritti d'autore Mahmoud Issa/Copyright 2024 The AP All rights reserved
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il gruppo radicale palestinese continua a chiedere una tregua permanente che Tel Aviv non è disposta a concedere. Non si fermano mai i bombardamenti israeliani sulla Striscia di Gaza. L'Idf attacca postazioni militari di Hezbollah in risposta alla loro partecipazione al raid iraniano su Israele

PUBBLICITÀ

Sabato Hamas ha rifiutato una proposta israeliana di cessate il fuoco, affermando di aver consegnato ai mediatori in Egitto e Qatar la sua risposta. I negoziati rimangono in stallo, con Hamas che continua a chiedere una tregua permanente e con il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu che afferma che continuerà a portare avanti ilconflitto "con piena forza"

Non si fermano infatti i bombardamenti israeliani sulla Striscia. Il ministero della Sanità di Gaza ha dichiarato che nelle ultime 24 ore sono stati uccisi almeno 43 palestinesi e ne sono stati feriti 62. Il bilancio totale sale ad almeno 33.729 morti e 76.371 feriti.  

Domenica centinaia di sfollati palestinesi hanno cercato di tornare dal centro di Gaza al nord attraverso la strada costiera al-Rashid. L'Idf ha però impedito loro di proseguire, costringendoli a tornare indietro. L'esercito israeliano non ha ancora deciso di permettere alle persone di tornare nel nord della Striscia, devastato da mesi di combattimenti e bombardamenti. 

L'esercito isralieano attacca Hezbollah

L'esercito israeliano ha diffuso un video che mostra attacchi contro siti di produzione di armi e strutture militari di Hezbollah in Libano. L'attacco sarebbe avvenuto poche ore dopo che il gruppo radicale libanese ha dichiarato di aver partecipato alla rappresaglia iraniana lanciando decine di razzi contro postazioni militari israeliane nelle alture del Golan siriane occupate da Israele.

Hamas ha commentato gli attacchi iraniani contro Israele di sabato difendendo Teheran:"Noi di Hamas consideriamo l'operazione militare condotta dalla Repubblica Islamica dell'Iran un diritto naturale e una risposta meritata al crimine di aver preso di mira il consolato iraniano a Damasco e all'assassinio di diversi leader delle Guardie rivoluzionarie", ha dichiarato il gruppo radicale palestinese in un comunicato.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, aumentano gli aiuti umanitari ma preoccupa la crisi idrica

Borrell: Europa pronta a riattivare missione civile a Rafah ma serve via libera Israele ed Egitto

Gaza, missili di Israele su campo profughi a Rafah: decine di morti, razzi di Hamas su Tel Aviv