EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Ucraina, la Russia colpisce diverse centrali elettriche: Zelensky, ci servono difese aeree

Diversi attacchi russi hanno distrutto centrali elettriche e infrastrutture energetiche giovedì in Ucraina
Diversi attacchi russi hanno distrutto centrali elettriche e infrastrutture energetiche giovedì in Ucraina Diritti d'autore Кадр из видео телеканала DKDR
Diritti d'autore Кадр из видео телеканала DKDR
Di Gabriele Barbati
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La centrale elettrica più danneggiata negli attacchi di giovedì con droni e missili balistici è stata quella di Trypilska, vicino Kiev. Colpiti impianti anche nel resto dell'Ucraina. Mosca conferma gli attacchi. Zelensky chiede aiuto a Europa e Stati Uniti per sistemi di difesa aerea

PUBBLICITÀ

La Russia ha colpito con droni e missili una centrale elettrica vicino a Kiev ed altre strutture energetiche in Ucraina, mettendo a nudo la scarsità di difese aeree a disposizione dei militari ucraini. 

Immagini ampiamente circolate sui social media mostrano fiamme e fumo avvolgere la centrale di Trypilska, già gravemente danneggiata all'inizio dell'invasione russa. La struttura fornisce elettricità alla capitale e alle regioni circostanti.

L'Ucraina insiste con l'Occidente per munizioni e difese aeree

"Abbiamo bisogno di difesa aerea e di altro supporto alla difesa", ha dichiarato il presidente Volodymyr Zelensky, partecipando a Vilnius al vertice dei Tre mari, cheriunisce dodici membri dell'Uebagnati dalBaltico, dal Mar Nero e dall' Adriatico.

 "È fondamentale per l'Ucraina che tutti i partner rispettino le loro promesse sulla fornitura di armi e proiettili" ha detto Zelensky al margine del vertice in Lituania, dove ha firmato un accordo con la vicina Lettonia che impegna lo 0,25 per cento del Pil lettone alla difesa ucraina. 

Il comando delle forze aeree ucraine ha dichiarato che le difese aeree hanno abbattuto 18 dei missili in arrivo e 39 droni, ma che ne è stato utilizzato un totale di 82.

Il ministero della Difesa russo ha confermato gli attacchi alle centrali termiche e idroelettriche ucraine giovedì, definendoli una rappresaglia per gli attacchi subiti negli ultimi mesi da raffinerie di petrolio nella Federazione russa. 

L'operatore di rete, Ukrenergo, ha dichiarato che alcuni impianti di produzione di energia elettrica sono stati danneggiati nelle regioni di Odessa, Zaporizhzhia, Leopoli e Kharkiv dove circa 200mila persone sono rimaste senza elettricità.Un attacco analogo con bombe teleguidate è stato segnalato a Sumy.

Almeno quattro morti per missile balistico a Mykolaiv

Almeno quattro persone sono state uccise e cinque sono rimaste ferite a Mykolaiv, nel sud dell'Ucraina, in un raid russo condotto con missili balistici secondo le autorità militari locali.

Gli aiuti finanziari e militari all'Ucraina, specie da parte degli Stati Uniti, hanno subito un rallentamento e le forze ucraine hanno avvertito che potrebbero esaurire munizioni e difese aeree e che si stanno già selezionando gli obiettivi da difendere.

Secondo un giornalista della tedesca Bild, l'Ucraina ha terminato i proiettili dei sistemi antiaerei Patriot e Iris-T.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Mosca torna a colpire gli impianti energetici, 200mila persone senza elettricità

Guerra in Ucraina, Zelensky: "Situazione stabilizzata a Kharkiv", ma Mosca è avanzata di 10 km

Guerra in Ucraina: Kiev attacca regioni russe ma le truppe si ritirano da postazioni a Kharkiv