Nato: le reazioni degli svedesi all'ingresso del Paese nell'Alleanza Atlantica

Lunedì 11 marzo la bandiera svedese è stata issata a Bruxelles al fianco di quelle degli altri membri della Nato
Lunedì 11 marzo la bandiera svedese è stata issata a Bruxelles al fianco di quelle degli altri membri della Nato Diritti d'autore AP Photo
Di Nevena Kostadinović Manojlović & Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Cosa ne pensano gli svedesi dell'ingresso del loro Paese nella Nato dopo duecento anni di storica neutralità. La Svezia è il secondo nuovo membro ad aderire all'Alleanza dall'inizio dell'invasione russa in Ucraina

PUBBLICITÀ

A meno di una settimana dall'ingresso ufficiale della Svezia nella Nato il 7 marzo scorso, cosa ne pensano gli svedesi della decisione di Stoccolma di diventare il 32esimo membro dell'Alleanza Atlantica. Le voci dei cittadini, esperti ed analisti ai microfoni di Euronews. Tra chi è a favore della decisione di entrare a far parte della Nato e chi avrebbe preferito un referendum popolare per una scelta così importante. 

"La Svezia si lascia alle spalle duecento anni di neutralità e non allineamento. È un grande passo. Dobbiamo prenderlo sul serio", aveva dettoil primo ministro svedese Ulf Kristersson dopo la ratifica del parlamento ungherese alla richiesta di adesione alla Nato da parte del Paese.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

A Bruxelles la cerimonia per l'adesione della Svezia alla Nato, Stoltenberg: "È bello avervi qui"

Nato, la Svezia è ufficialmente il 32esimo membro dell'Alleanza Atlantica

Svezia: uomo polacco ucciso davanti al figlio di dodici anni per aver rimproverato dei ragazzi