La Catalogna lancia "Ciclo mio, regole mie": prodotti mestruali riutilizzabili gratuiti per tutte

La nuova campagna del governo catalano "Ciclo mio, regole mie"
La nuova campagna del governo catalano "Ciclo mio, regole mie" Diritti d'autore Emilio Morenatti/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'iniziativa mira a "garantire il diritto all'equità mestruale" e coinvolge una platea potenziale di circa 2,5 milioni di persone, che potranno ritirare nelle farmacie un prodotto a scelta tra una coppetta mestruale, un paio di mutande assorbenti lavabili e due confezioni di assorbenti di stoffa

PUBBLICITÀ

La Spagna continua il suo cammino verso l'uguaglianza di genere, anche nella salute. Il governo della comunità autonoma della Catalogna ha lanciato una campagna all'avanguardia per "garantire il diritto all'equità mestruale" delle donne: "Ciclo mio, regole mie". 

L'iniziativa si propone di offrire a circa 2,5 milioni di donne, persone transgender e non binarie che hanno le mestruazioni prodotti mestruali riutilizzabili. Nelle farmacie locali della regione spagnola potranno ricevere gratuitamente un prodotto a scelta tra una coppetta mestruale, un paio di mutande assorbenti lavabili e due confezioni di assorbenti di stoffa. 

La ministra regionale della Catalogna per l'Uguaglianza e il Femminismo Tània Vergeha definito il programma un "primato mondiale". 

"Più di 165mila persone hanno già scaricato il codice QR che si trova nell'applicazione del sistema sanitario pubblico catalano e che serve per scambiarlo in farmacia con il prodotto mestruale di propria scelta", ha spiegato Verge. 

L'iniziativa è stata ben accolta. Il 23 per cento delle donne intervistate dall'ufficio di opinione pubblica della Catalogna ha dichiarato di aver riutilizzato prodotti per l'igiene mestruale monouso per motivi economici.

Nel 2020, il governo scozzese aveva approvato una legge simile. Ma i prodotti mestruali resi gratuiti sono quelli monouso e vengono distribuiti nelle scuole, nei college e nelle università, non nelle farmacie.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna: a Madrid gli uffici sfitti diventeranno case da abitare

Il piano della Spagna per vietare i voli a corto raggio nazionali

Spagna, una misura per promuovere l'inclusività: il museo del Prado cambia le didascalie dei quadri