Guerra in Ucraina: Zelensky vola a Ryad e Tirana per discutere della formula di pace

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky con il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky con il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman Diritti d'autore Bandar Aljaloud/AP
Di Maria Michela Dalessandro
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo la visita di martedì 27 febbraio in Arabia Saudita per discutere della mediazione di Ryad nello scambio di prigionieri di guerra tra Kiev e Mosca, Zelensky è volato in Albania per il vertice con i leader dei Balcani

PUBBLICITÀ

"Ho avuto una conversazione sincera e significativa con sua Altezza Reale il principe ereditario Mohammed bin Salman. Come di consueto Volodymyr Zelensky utilizza il social X per parlare degli aggiornamenti sulla guerra in corso in Ucraina così come gli eventuali sviluppi diplomatici. Sulla piattaforma ex Twitter fa anche un bilancio della missione in Arabia Saudita di martedì 27 febbraio. 

Zelensky a Ryad da bin Salman: dalla leadership saudita soluzioni giuste sull'Ucraina

"Abbiamo discusso i punti della formula di Pace e i progressi che si possono fare nella loro attuazione. La leadership dell'Arabia Saudita può aiutare a trovare soluzioni eque", ha continuato Zelensky. 

Il presidente ucraino ha parlato di dialogo con i partner in preparazione del vertice globale sulla pace in Svizzera, insieme alle possibili opportunità di cooperazione economica e tecnologica tra Ucraina e Arabia Saudita. 

Zelensky in visita in Arabia Saudita

Il vertice a Tirana con il leader dei Balcani

Dopo l'Arabia Saudita Zelensky è volato a Tirana per incontrare il premier albanese Edi Rama e partecipare al vertice Ucraina-Europa sudorientale

Al centro dei negoziati la difesa e la cooperazione politica, insieme al sostegno alla formula di pace e gli accordi di sicurezza. 

"L'Albania è uno dei Paesi che ha aderito alla Dichiarazione di Vilnius del G7, per la quale siamo molto grati - ha detto Zelensky -. Nel formato Ucraina-Europa sudorientale, che si terrà per la seconda volta, parleremo del nostro percorso comune verso l'obiettivo euro-atlantico. Mi offro di sostenere gli sforzi dell'Ucraina per garantire una pace giusta e duratura e l'organizzazione del Vertice globale per la pace in Svizzera", ha aggiunto il presidente ucraino, annunciando incontri bilaterali con i partecipanti al vertice.

La situazione sul campo di battaglia

Non si fermano gli attacchi russi in Ucraina: ucciso un civile di 76 anni nell'oblast di Zaporizhzhia. Martedì 27 febbraio le forze russe hanno lanciato 234 attacchi separati in 11 località dell'oblast danneggiando edifici residenziali e infrastrutture.

Le forze ucraine hanno invece abbattuto un aereo da caccia russo Su-34 sul fronte orientale: secondo lo stato maggiore di Kiev, la Russia avrebbe perso circa 340 aerei dall’inizio della guerra.

Dall'altra parte del confine il ministero della Difesa di Mosca ha riferito che i sistemi di difesa aerea russi hanno abbattuto un drone ucraino sopra la regione di Belgorod.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Conferenza sull'Ucraina a Parigi: Macron non esclude invio truppe occidentali

Ucraina: viaggio al fronte a due anni dall'inizio dell'invasione russa

Ucraina, Zelensky: "Putin può perdere questa guerra"