Usa, soldato si dà fuoco davanti all'ambasciata di Israele: muore in protesta per Gaza

Polizia schierata fuori dall'ambasciata israeliana a Washington dopo che un militare dell'aeronautica statunitense si è dato fuoco in protesta per Gaza (25 febbraio 2024)
Polizia schierata fuori dall'ambasciata israeliana a Washington dopo che un militare dell'aeronautica statunitense si è dato fuoco in protesta per Gaza (25 febbraio 2024) Diritti d'autore AP/WJLA
Diritti d'autore AP/WJLA
Di Gabriele Barbati
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Un soldato statunitense si è dato fuoco davanti all'ambasciata di Israele a Washington al grido di "Palestina libera". La protesta contro il "genocidio dei palestinesi" a Gaza è andata in diretta social. Aaron Bushnell è morto per le ustioni riportate

PUBBLICITÀ

È morto il soldato statunitense che si è dato fuoco domenica davanti all'ambasciata di Israele a Washington, in protesta contro la guerra a Gaza.

Aaron Bushnell, 25 anni, ha raggiunto in divisa dell'aviazione la rappresentanza diplomatica alle 13 ora locale (le 19 in Italia), riprendendo con il telefonino tutta la protesta fino al suo esito sulla piattaforma social Twitch, che ha poi rimosso il video. 

Nelle immagini, ripubblicate da diversi utenti su X censurando quelle più crude, Bushnell parla alla telecamera del cellulare camminando con una borraccia nell'altra mano.

Usa, soldato si dà fuoco ad ambasciata Israele per guerra a Gaza

Nel video il militare si identifica, dice di non volere "più essere complice del genocidio" e di stare per compiere un "atto di protesta estrema" che, tuttavia, "non è estrema per nulla se si considera la sofferenza che sta subendo la gente in Palestina per mano dei suoi colonizzatori".

Arrivato all'ambasciata israeliana, Bushnell appoggia il telefono per terra e si avvia verso il cancello senza destare sospetti, probabilmente per via dell'uniforme. 

A quel punto si versa addosso il liquido infiammabile contenuto nella borraccia, indossa il berretto d'ordinanza, tira fuori un accendino dalla tasca dei pantaloni con tutta calma e fa rollare la pietra focaia, mentre si sente la prima voce fuori campo di un agente della sicurezza.

Il rogo del soldato Bushnell in diretta social al grido "Free Palestine"

Il militare fa diversi tentativi prima di riuscire ad appiccare le fiamme, quindici lunghi secondi. Partito il rogo, Bushnell grida cinque volte "Palestina libera!" prima di urlare di dolore.

La sicurezza è intervenuta con gli estintori solo dopo avere intimato all'uomo in fiamme, per circa un minuto, di gettarsi a terra. Gli agenti hanno spento il rogo prima dell'arrivo dei vigili del fuoco, ma il soldato è morto poco dopo in ospedale per le ustioni riportate.

La polizia locale e i servizi segreti stanno indagando sull'incidente, a partire dai tre minuti di video. A dicembre una manifestante si era data fuoco davanti al consolato israeliano di Atlanta.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, il re di Giordania a Israele: "Non si continui la guerra durante il Ramadan"

Biden a Netanyahu: "Sostegno dipende dal trattamento dei civili", Israele apre il valico di Erez

Stati Uniti: il Congresso approva la legge di spesa, evitato lo shutdown