Non solo Francia: un altro venerdì di proteste degli agricoltori in Europa

Image
Image Diritti d'autore Christian Johner/(c) Copyright 2024, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Gli agricoltori di Belgio, Paesi Bassi e Portogallo ancora bloccano le strade con i loro trattori. Lisbona accorda al settore un pacchetto di sussidi da 400 milioni di euro. La Germania approva il taglio alle agevolazioni fiscali per il carburante nonostante le proteste

PUBBLICITÀ

I trattori che giovedì hanno invaso Bruxelles si sono ritirati, ma alcuni gruppi di agricoltori belgi continuano a protestare, impedendo l'accesso ai porti e ai centri di distribuzione del Paese. 

Anche diversi valichi di frontiera con i Paesi Bassi sono bloccati dalla protesta degli agricoltori su entrambi i versanti. Da giovedì sera i tre varchi di Zandvliet, Meer e Postel sono chiusi in entrambe le direzioni. L'autostrada E34 che collega la cittadina belga di Turnhout a Eindhoven, in Olanda, è bloccata verso Turnhout, vicino al parcheggio di Postel.

Gli agricoltori portoghesi ottengono 400 milioni di euro di aiuti

Da qualche giorno si protesta anche in Portogallo. Giovedì gli agricoltori hanno bloccato le principali strade del Paese, comprese alcune al confine della Spagna, ma verso la fine della giornata alcuni blocchi sono stati rimossi in seguito alle rassicurazioni del governo su un ulteriore sostegno finanziario.

Mercoledì, infatti, l'esecutivo ha annunciato un pacchetto da oltre 400 milioni di euro per mitigare l'impatto della siccità sul settore e rafforzare il Piano strategico della politica agricola comune.La maggior parte delle misure entrerà in vigore a febbraio, ad eccezione di quelle che dipendono dal via libera della Commissione europea.

Le concessioni del governo non hanno comunque impedito ad alcuni agricoltori di radunarsi venerdì vicino al ponte Vasco da Gama ad Alcochete - uno dei punti di accesso alla capitale Lisbona - limitando la circolazione.Nel pomeriggio di venerdì è previsto un incontro con il ministro dell'Agricoltura, ma non è ancora stato confermato. 

La Germania approva i tagli ai sussidi per il carburante

Venerdì il Parlamento tedesco ha approvato i tagli ai sussidi per il carburante per il settore agricolo nonostante le proteste rabbiose delle ultime settimane organizzate dai sindacati di categoria. 

Inizialmente era prevista anche l'abolizione dell'esenzione dalle tasse automobilistiche per i veicoli agricoli ma di fronte alle resistenze del ministro dell'Agricoltura la misura è stata accantonata. Anche il taglio alle agevolazioni fiscali è stato scaglionato sui prossimi tre anni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Proteste degli agricoltori: attesa per la manifestazione in Italia

Grecia: proteste degli agricoltori, trattori in piazza a Salonicco

Germania, ambientalisti occupano la foresta per protestare contro l'espansione della fabbrica Tesla