EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Elezioni in Russia: Nadezhdin, possibile rivale di Putin, presenta le firme per la candidatura

Il politico russo Boris Nadezhdin ha presentato le firme per la candidatura presidenziale
Il politico russo Boris Nadezhdin ha presentato le firme per la candidatura presidenziale Diritti d'autore AP/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore AP/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Di Stefania De Michele
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Servivano 100.000 firme, l'aspirante candidato alla presidenza in Russia, Boris Nadezhdin, ne ha presentate almeno il doppio

PUBBLICITÀ

L'unico in corsa e apertamente contrario alla guerra in Ucraina, il politico russo Boris Nadezhdin ha presentato alla Commissione elettorale centrale in Russia le firme necessarie alla candidatura per le elezioni presidenziali del 15/17 marzo.
Servivano 100.000 firme, l'aspirante candidato ne ha presentate almeno il doppio.

Russi in fila per firmare a sostegno di Nadezhdin

Di vocazione liberale, Nadezhdin è stato nominato dal partito Iniziativa Civica ed è sostenuto da esponenti dell'opposizione.
Migliaia di russi si sono messi in fila in tutto il Paese per firmare a sostegno della candidatura di Nadezhdin, che potrebbe rappresentare almeno una sfida al dominio di Vladimir Putin, in corsa per il suo quinto mandato.

Cosa propone il possibile rivale di Putin

Se dovesse essere eletto, Nadezhdin promette di porre fine ai combattimenti in Ucraina e di liberare i prigionieri politici.
Tra le priorità, lo stop al reclutamento dei coscritti e la volontà di riavviare negoziati e dialogo con i Paesi dell'Occidente. Il liberale ha anche speso parole di distensione nei confronti delle comunità Lgbtq+.

Si considera un "patriota al 100%" e sostiene che i cittadini della Crimea vogliono unirsi alla Federazione russa. Non risponde sulle sorti della penisola annessa illegalmente dalla Russia nel 2014 e sulla possibile restituzione a Kiev dei territori occupati nell'Ucraina orientale. 

Nadezhdin: "Non ha speranze"

Secondo la stampa russa, anche quella vicina alle istanze dell'opposizione, Nadezhdin non ha speranze. Lo stesso portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, ha detto che il politico non rappresenta una minaccia per Putin.

Gli altri candidati non propriamente rivali del presidente Putin, già registrati, sono il liberaldemocratico Leon Slutsky, il rappresentante dei comunisti Nikolai Kharitonov e Vladislav Davankov del partito del Nuovo Popolo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia, crepe nel muro del consenso: protesta a sostegno dell'attivista Alsynov

Vladimir Putin raccoglie 2,5 milioni di firme per le elezioni presidenziali in Russia del 2024

Russia: mandato di arresto per Yulia Navalnaya, la reazione "Putin è un assassino"