EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Austria: lascia il carcere psichiatrico il mostro di Amstetten, per 24 anni abusò della figlia

Josef Fritzl ha segregato per 24 anni la figlia Elisabeth
Josef Fritzl ha segregato per 24 anni la figlia Elisabeth Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di Maria Michela D'Alessandro
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Una corte austriaca ha deciso che Josef Fritzl, il Mostro di Amstetten, lascerà il carcere psichiatrico. Per 24 anni ha segregato la figlia violentandola: costretta a partorire 7 volte

PUBBLICITÀ

Josef Fritzel lascerà il carcere psichiatrico: lo ha deciso un tribunale austriaco definendo l'uomo noto alle cronache come il Mostro di Amstetten non più pericoloso. 

L'88enne ha segregato per 24 anni la figlia Elisabeth abusandone quotidianamente: la ragazza è stata costretta a partorire sette figli-fratelli. Fritzel verrà trasferito in un'altra prigione: la decisione della corte prevede però che l'uomo frequenti regolarmente una psicoterapeuta e si sottoponga a valutazioni psichiatriche durante un periodo di prova di dieci anni presso l'istituto penitenziario. 

Chi è il mostro di Amstetten

La vicenda sconvolse l'Austria nel 2008: Fritzel ha tenuto prigioniera la figlia da quando aveva 18 anni in un bunker sotto la propria abitazione. Alla moglie e gli amici l'uomo aveva raccontato che Elisabeth era fuggita con una setta: la giovane era scomparsa nel 1984. La malattia di uno dei sette bambini frutto dell'incesto e la necessità di farlo curare portò alla luce la vera storia: la moglie dichiarò di non essere a conoscenza di nulla. Fritzl fu condannato all'ergastolo, Elisabeth e i figli vivono sotto protezione dopo aver ricevuto una nuova identità. 

Il verdetto non è ancora giuridicamente valido, i pubblici ministeri hanno 14 giorni per presentare ricorso.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: ha precedenti per violenza domestica, aggredisce anche la giudice durante l'udienza

Giornata per l'eliminazione della violenza contro le donne, manifestazioni in tutto il mondo

Spagna, i ministri dell'Unione europea spingono per un accordo sulla violenza domestica