EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Oscar, 13 nomination per Oppenheimer. In corsa anche Garrone

Oscar, ecco le nomination
Oscar, ecco le nomination Diritti d'autore Jordan Strauss/Invision
Diritti d'autore Jordan Strauss/Invision
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Matteo Garrone entra nella corsa per gli Oscar: Io Capitano, candidato ufficiale dell'Italia al miglior film internazionale dell'edizione 2024

PUBBLICITÀ

Oppenheimer, il ritratto di Christopher Nolan del padre della bomba atomica, ha dominato la lista dei candidati alla 96ª edizione degli Academy Awards, ottenendo 13 nomination, tra cui quella per il miglior film.

Gli altri nove film in lizza per il primo premio sono "American Fiction" di Cord Jefferson, "Anatomy of a Fall" di Justine Triet, "Barbie" di Greta Gerwig, "The Holdovers" di Alexander Payne, "Killers of the Flower Moon" di Martin Scorsese, "Maestro" di Bradley Cooper, "Past Lives" di Celine Song, "Poor Things" di Yorgos Lanthimos e "The Zone of Interest" di Jonathan Glazer.

Triet, Scorsese, Nolan, Lanthimos e Glazer sono presenti anche nella categoria miglior regista.

Matteo Garrone entra nella corsa per gli Oscar: Io Capitano, candidato ufficiale dell'Italia al miglior film internazionale dell'edizione 2024, è stato scelto per la cinquina finale della notte delle stelle del 10 marzo. Miglior film internazionale, i candidati: Io Capitano (Italia), Perfect Days (Giappone), La società della neve (Spagna), The Teachers’ Lounge (Germania), La zona d’interesse (Regno Unito).

Le nomination, scelte da membri dell'Academy da un numero record di 93 Paesi, sono state annunciate al Samuel Goldwyn Theater di Los Angeles da Zazie Beetz e Jack Quaid.

L'elenco dei contendenti è stato annunciato da Zazie Beetz ("Joker") e Jack Quaid ("Oppenheimer").
Jimmy Kimmel è pronto a condurre la cerimonia di premiazione per la quarta volta. 

Le altre candidature

Miglior film: American Fiction, Anatomia di una caduta, Barbie, The Holdovers, Killers of the Flower Moon, Maestro, Oppenheimer, Past Lives, Povere creature!, La zona d’interesse

Miglior attore protagonista, i candidati: Sterling Brown (American Fiction), Robert De Niro (Killers of the flower moon), Cillian Murphy (Oppenheimer), Ryan Gosling (Barbie), Mark Ruffalo (Poor things).

Migliore attrice non protagonista: Emily Blunt (Oppenheimer), Danielle Brooks (Il Colore Viola), America Ferrera (Barbie), Jodie Foster (Nya), Da’Vine Joy Randolph (The Holdovers).

Migliore attore non protagonista: Sterling K. Brown (American Fiction), Robert De Niro (Killers of the Flower Moon), Robert Downey Jr. (Oppenheimer), Ryan Gosling (Barbie), · Mark Ruffalo(Povere creature!).

Miglior sceneggiatura originale: Anatomia di una caduta (Justine Triet e Arthur Harari), The holdovers (David Hemingson), Maestro (Bradley Cooper e Josh Singer), May December (Samy Burch), Past lives (Celine Song).

Miglior sceneggiatura non originale: American fiction (Cord Jefferson), Barbie (Greta Gerwig, Noah Baumbach), Oppenheimer (Christopher Nolan), Poor Things (Tony McNamara), The zone of interest (Jonathan Glazer).

Categoria costumi: Jaqueline Durran (Barbie), Jaqueline West (Killers of the flower moon), Janty Yates e Dave Crossman (Napoleon), Ellen Mirojnick (Oppenheimer), Holly Waddington (Poor Things).

Categoria trucco i candidati sono: Golda (Karen Hartley Thomas, Suzi Battersby e Ashra Kelly-Blue), Maestro (Kazu Hiro, Kay Georgiou, Lory McCoy-Bell), Oppenheimer (Luisa Abel), Poor Things (Nadia Stacey, Mark Coulier, Josh Weston), Society of the snow (Ana Lopez Puigcerver, David Marti, Montse Ribè).

Miglior corto d'animazione i candidati sono: Letter to a pig (Tal Kantor, Amit Gicelter), Ninety-five senses (Jerusha Hess, Jared Hess), Our Uniform (Yegane Moghaddam), Pachyderme (Sthephanie Clement, Marc Rius), War is over! (Dave Mullins, Brad Booker).

Miglior cortometraggio: The After (Misan Harriman, Nicky Bentham), Invincible (Vincent René-Lortie, Samuel Caron), Knight of fortune (Lasse Lyskjaer Noer, Christian Norlyk), Red, white and blue (Nazrin Choudhury, Sara McFarlane), The wonderful story of Henry Sugar (Wes Anderson, Steven Rales)..

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Quale Paese ha vinto il maggior numero di Oscar per film in lingua straniera?

Le notizie del giorno | 22 luglio - Pomeridiane

Le notizie del giorno | 22 luglio - Mattino