EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

José Mourinho esonerato, saluta la Roma dopo due anni e mezzo. De Rossi il nuovo allenatore

L'ex tecnico della Roma José Mourinho
L'ex tecnico della Roma José Mourinho Diritti d'autore Alessandra Tarantino/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Alessandra Tarantino/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Andrea Barolini
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il tecnico portoghese Mourinho è stato sollevato dall'incarico. Al suo posto l'ex centrocampista giallorosso Daniele De Rossi

PUBBLICITÀ

AS Roma è lieta di annunciare che Daniele De Rossi è stato nominato nuovo responsabile tecnico della prima squadra fino al 30 giugno 2024", lo comunica il club giallorosso con una nota sul proprio sito.

"Siamo felici di poter consegnare la responsabilità tecnica dell'AS Roma a Daniele De Rossi, in quanto riteniamo che la leadership e l'ambizione che lo hanno da sempre contraddistinto possano risultare determinanti nella rincorsa agli obiettivi che la squadra ha davanti a sé fino al termine della stagione", hanno affermato Dan e Ryan Friedkin.

Mou saluta la Roma

José Mourinho non è più l'allenatore della Roma. Il tecnico portoghese è stato esonerato dopo la sconfitta per 3 a 1 in casa del Milan: ultimo atto di una stagione fin qui deludente, che vede i giallorossi al nono posto nella classifica di Serie A.

Mourinho lascia la capitale dopo aver trionfato nel 2022 in Conference League e aver sfiorato il successo lo scorso anno in Europa League. Al suo posto, in pole position c'è l'ex centrocampista Daniele De Rossi, al quale potrebbe essere proposto un contratto di sei mesi, rinnovabile in caso di raggiungimento di determinati risultati sportivi.

Un trofeo e due finali in due anni e mezzo alla Roma

L'allenatore ha comunque fatto la storia del club capitolino, avendolo riportato alla vittoria di un trofeo europeo dopo decenni, e avendo centrato due finali consecutive, arrendendosi soltanto ai calci di rigore contro il Siviglia, dopo una partita combattuta e segnata da un errore decisivo dell'arbitro Taylor.

Da tempo, tuttavia, i rapporto tra Mourinho e la proprietà della Roma apparivano tesi, e i risultati in campionato hanno portato il presidente Friedkin a decidere che "è necessario cambiare", come spiegato dal club in una nota pubblicata nella mattinata di martedì 16 gennaio. La tifoseria aveva manifestato a più riprese grande attaccamento nei confronti del tecnico, arrivando ad una timida forma di contestazione solamente dopo l'ultima partita persa, quella appunto di Milano.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Budapest, finale di Europa League contro il Siviglia: Roma e Mourinho a caccia del trofeo

Il bello del calcio torna in Italia, Mourinho allenatore della Roma

Tottenham: via Pochettino, arriva Mourinho