EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

L'uragano Idalia tocca terra, la Florida trema

Le municipalità dichiarano l'allerta
Le municipalità dichiarano l'allerta Diritti d'autore Rebecca Blackwell/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Rebecca Blackwell/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Ilaria CicinelliAFP
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Stato di emergenza in tutta la Nazione, il governatore Ron DeSantis chiede ai residenti di evacuare immediatamente. Si prevedono venti oltre i 200 km/h e il rischio concreto di danni "catastrofici" a persone, infrastrutture e abitazioni

PUBBLICITÀ

Ore di paura in Florida dove si sta abbattendo l'uragano Idalia, ora classificato come una tempesta di categoria 3, con venti oltre i 200 chilometri orari (km/h).
L'uragano si è diretto tra il 29 e il 30 agosto verso la costa occidentale della Florida, dando il via agli ordini di evacuazione di massa mentre vengono lanciati i primi allarmi per le inondazioni. Le autorità hanno avvertito che la tempesta potrebbe essere "estremamente pericolosa". Prima dell'arrivo erano stati registrati venti superiori ai 225 km/h e l'uragano era stato inserito nella categoria 4, per poi indebolirsi prima di arrivare nello Stato.

Il Centro nazionale uragani degli Stati Uniti (Nhc) ha tentato di spiegare perché quella che doveva essere una tempesta tropicale è diventata un uragano, dichiarando che Idalia, dopo aver sfiorato Cuba, si è spostata sul Golfo del Messico, un'area che secondo gli scienziati sta attraversando un' "ondata di calore marino", che ha energizzato i venti di Idalia nella sua corsa verso la Florida. L'Avana e alcune province occidentali di Cuba risultano al momento allagate. 

"Pochissime persone possono sopravvivere al passaggio di un'ondata di maltempo e questa tempesta sarà mortale se non ci mettiamo al riparo e non la prendiamo sul serio", ha dichiarato il capo dell'Agenzia federale per la gestione delle emergenze, Deanne Criswell.
I grandi uragani sono di categoria 3 o superiore sulla scala Saffir-Simpson, che arriva a cinque livelli, con venti superiori a 177 km/h. Secondo l' Nhc potrebbero causare "danni devastanti".

Nella piccola città costiera di Steinhatchee, Robert Bryant stava facendo gli ultimi preparativi per evacuare verso l'entroterra con i suoi due gatti e un cane.
"Siamo sull'acqua, quindi saremo i più colpiti", ha detto lo studente, un 18enne, la cui casa costruita su palafitte si trova vicino alla foce di un fiume. Speriamo che passi e che ci sia un po' di vento... ma ci si prepara al peggio e si spera nel meglio", ha detto ai microfoni di Afp.

Si tenta di evitare il peggio

Il governatore della Florida Ron DeSantis ha esortato coloro che si trovano nelle aree di evacuazione lungo la costa del Golfo ad andare via immediatamente. "Non è necessario percorrere centinaia di chilometri", ha detto in una conferenza stampa, esortando i residenti della costa, nelle 23 contee finora sottoposte a ordini di evacuazione, a raggiungere rifugi o alberghi fuori dalle zone di pericolo.

Nel Tweet: L'uragano Idalia, ora una tempesta di categoria 4, si abbatterà questa mattina nella regione del Big Bend in Florida, "un evento senza precedenti" per l'area.

Idalia è atterrato a nord lungo la costa, nella cosiddetta area del Big Bend, una vasta regione paludosa che, a differenza della maggior parte delle altre aree costiere della Florida, non ha isole a fare da barriera. "È da molto tempo che un uragano non colpisce quest'area", ha dichiarato DeSantis ai giornalisti. "Vedrete un sacco di detriti - ci sono molti alberi lungo la pista", ha aggiunto il governatore, che ha sospeso la sua campagna presidenziale per gestire la crisi.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha parlato con DeSantis lunedì 28 agosto e ha approvato una dichiarazione di emergenza per lo Stato, che sblocca fondi e risorse federali. Anche l'Agenzia federale per la gestione delle emergenze degli Stati Uniti (Fema) ha inviato del personale.

L'aeroporto internazionale di Tampa è stato chiuso in vista della tempesta, mentre i voli sono stati interrotti lungo la costa orientale degli Stati Uniti, dove un altro uragano, Franklin, si sta abbattendo sull'Atlantico. Anche la Georgia e la Carolina del Sud sono sotto osservazione per tempesta, poiché si prevede che Idalia attraverserà a nordest la Florida prima di uscire nell'Atlantico. Secondo l'Nhc, tutti e tre gli Stati potrebbero subire inondazioni nelle giornate del 30 e del 31 agosto.

Quasi 150 persone sono rimaste uccise l'anno scorso quando l'uragano Ian si è abbattuto sulla costa occidentale della Florida come una devastante tempesta di categoria 4, portando mareggiate e forti venti che hanno fatto crollare ponti, spazzato via edifici e causato danni per oltre 100 miliardi di dollari.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Uragano Idalia declassato ma in Florida lascia decine di milioni di danni

Stati Uniti, sparatorie di massa e vittime nelle ultime 48 ore

La tempesta Hilary si abbatte su Messico e Stati Uniti