EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

USA, condanna a morte per il killer della sinagoga di Pittsburgh

frame
frame Diritti d'autore Gene J. Puskar/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Gene J. Puskar/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La sentenza di una giuria federale deve adesso essere confermata dal giudice. L'uomo uccise 11 fedeli mentre tre congregazioni erano riunite in preghiera

PUBBLICITÀ

Robert Bowers potrebbe essere condannato a morte per la strage alla sinagoga Tree of Life di Pittsburg nel 2018, uccidendo  undici fedeli. La pena è stata raccomandata dalla giuria federale e deve adesso passare al vaglio del giudice.

Quello di Pittsburg è l'attacco più sanguinoso perpetrato ai danni di una comunità ebraica negli USA.

Robert Bowers  ha espresso tutto il proprio odio verso gli ebrei sposando le convinzioni della supremazia bianca online, prima di pianificare ed eseguire  il massacro del 2018  alla Tree of Life, dove i membri di tre congregazioni si erano riuniti per il culto e lo studio del sabato. 

Il distacco dell'imputato

Bowers, un camionista della periferia di Baldwin, aveva anche ferito due fedeli e cinque agenti di polizia. 

Il verdetto è arrivato dopo un lungo processo in cui i giurati hanno ascoltato i dettagli dell'azione:  come Bowers abbia ricaricato l'arma almeno due volte, abbia calpestato i corpi insanguinati delle sue vittime per cercare altre persone contro  cui sparare e si sia arreso solo quando ha finito le munizioni.

 Bowers ha mostrato una scarsa attenzione al processo. Ha persino detto a uno psichiatra che pensava che il procedimento aiutasse a diffondere il suo messaggio antisemita.

Gli avvocati di Bowers hanno impostato la difesa del proprio assistito parlando della sua infanzia difficile con il solo obiettivo di salvargli la pelle;  non hanno mai contestato le accuse.

Gli USA di Biden contro la pena capitale

Si tratta della prima condanna a morte inflitta a livello federale nel corso della presidenza di Joe Biden, che in campagna elettorale aveva promesso di metter fine alla pena capitale.  Il dipartimento di Giustizia ha  deciso una moratoria sulle esecuzioni federali rifiutando di autorizzarla in centinaia di nuovi casi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: giustiziato con l'azoto Kenneth Smith, prima volta nel Paese

Stati Uniti: si dimette la presidente di Harvard dopo le polemiche per antisemitismo

Università Usa: vertici accademici nel mirino per l'antisemitismo nei campus