EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

I giudici delle Nazioni Unite ampliano la condanna dei collaboratori di Slobodan Milosević

Former state security chief Jovica Stanisic, back row left, and former paramilitary leader Franko Simatovic.
Former state security chief Jovica Stanisic, back row left, and former paramilitary leader Franko Simatovic. Diritti d'autore AP Photo/Martijn Beekman, pool
Diritti d'autore AP Photo/Martijn Beekman, pool
Di Redazione italiana
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il caso, discusso davanti al tribunale de L'Aia, risale alle guerre balcaniche degli anni '90

PUBBLICITÀ

I giudici delle Nazioni Unite hanno ampliato le condanne di due ex spie serbe, che lavoravano a stretto contatto con l'ex presidente jugoslavo Slobodan Milosević, condannandoli a 15 anni.

Il caso, discusso davanti al tribunale de L'Aia, risale alle guerre balcaniche degli anni '90.

L'ex capo del servizio di sicurezza serbo, Jovica Stanisić, e il suo collega, Franko Simatović, potrebbero essere ritenuti responsabili di crimini in diverse municipalità bosniache e in una croata, a causa del loro ruolo nell'addestramento delle milizie serbe durante lo scioglimento della Jugoslavia, hanno detto i giudici d'appello.

Questi ultimi hanno ritenuto che i due abbiano "condiviso l'intento di promuovere il piano criminale comune per rimuovere con la forza e in modo permanente la maggioranza dei non serbi da vaste aree della Croazia e della Bosnia".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

"Crimini di guerra": condannati due ex collaboratori di Milosevic

Morta la vedova di Slobodan Milosevic, la "Lady Macbeth" dei Balcani

Risoluzione Onu per commemorare il genocidio di Srebrenica, serbi in protesta