EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Greenpeace "indesiderata" in Russia, l'Ong messa al bando da Mosca

Greenpeace è ormai "indesiderata" in Russia
Greenpeace è ormai "indesiderata" in Russia Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'organizzazione è accusata di tentata interferenza negli affari interni della Russia.

PUBBLICITÀ

La Russia mette al bando Greenpeace, considerata come "indesiderata" nel Paese. L'Ong è accusata di aver tentato di interferire negli affari interni della Russia e di propaganda anti-russa, e rappresenta dunque "una minaccia all'ordine e alla sicurezza della Federazione Russa".

Così Mosca sancisce la fine delle attività russe di Greenpeace, che da oggi non potrà più operare nel Paese.

Una mossa giudicata "assurda, irresponsabile e distruttiva" dalla stessa Ong, secondo cui la fine delle attività in Russia "priverà Mosca di uno dei maggiori esperti nel combattere i problemi ambientali".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mosca: attacco con droni. Nessuna vittima, danni a edifici residenziali

Russia, attacco droni ferisce 7 studenti in Tatarstan: la regione è a più di mille km dall'Ucraina

"La Russia? Una società senza cittadini e senza aspettative"