EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Attentato al primo ministro giapponese Kishida durante un comizio

Attentato al primo ministro giapponese Fumio Kishida
Attentato al primo ministro giapponese Fumio Kishida Diritti d'autore 植田千晶/AP
Diritti d'autore 植田千晶/AP
Di Gianluca Martucci
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il Giappone rivive lo shock dell'assassinio del predecessore Shinzo Abe. Il capo del governo resta illeso, catturato il sospetto assalitore

PUBBLICITÀ

Un ordigno esplosivo è stato lanciato contro il primo ministro giapponese Fumio Kishida durante un evento elettorale nella città portuale di Wakayama, cinquanta chilometri più a Sud dalla città di Osaka. Colpito prima che cominciasse il suo discorso di sostegno al candidato del suo partito di governo alle elezioni locali del 23 aprile, il premier è rimasto illeso come il resto degli astanti. 

La scena ha ricordato l'assassinio del suo predecessore, Shinzo Abe, avvenuto l'8 luglio 2022. L'ex premier era stato freddato durante un evento elettorale da Tetsuya Yamagami, un ex membro della marina delle forze di autodifesa giapponesi.

La polizia ha trascinato a terra un giovane ritenuto sospetto. Il Segretario di Gabinetto Hirokazu Matsuno ha rifiutato di commentare il movente e la provenienza del presunto colpevole per consentire lo svolgimento indisturbato delle indagini. 

Le riprese della televisione giapponese NHK mostrano Kishida sostare inizialmente di spalle alla folla. La sua scorta indica improvvisamente un punto sul pavimento a lui vicini vicino e il primo ministro si gira di scatto, con aria allarmata. La telecamera che inquadra la scena si sposta rapidamente sulla folla proprio mentre diverse persone, tra cui agenti di polizia in uniforme e in borghese, convergono su un giovane che indossa una maschera chirurgica bianca e tiene in mano quello che sembra essere un altro dispositivo, un lungo tubo argentato.

Durante la colluttazione si sente un'esplosione molto più grande vicino a dove si trovava Kishida. La folla si disperde in preda al panico mentre la polizia trascina via l'uomo.

Resta oscura la natura dell'ordigno esplosivo e il numero degli oggetti che l'attentatore aveva in possesso per ferire il capo del governo. Secondo alcuni rapporti si trattava di un fumogeno o di un tubo bomba, forse con una miccia ritardata.

L'incidente è avvenuto alla vigilia della riunione ministeriale del G7 dell'Ambiente e dell'Energia che si svolgerà a Sapporo nel corso del fine settimana.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Giappone, recluta spara in un poligono di tiro: due i morti

Giappone, l'Alta Corte di Sapporo: "Negare il matrimonio egualitario è incostituzionale"

Centrale nucleare di Fukushima, via allo sversamento delle acque radioattive