Rivelazioni: le Forze speciali occidentali in Ucraina svelano una fuga di notizie

A soldier with camouflage on his face.   -
A soldier with camouflage on his face. - Diritti d'autore Petros Karadjias/Copyright 2016 The AP. All rights reserved.
Di Joshua Askew
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Il contingente più numeroso proviene dal Regno Unito (50), seguito da Lettonia, Francia e Stati Uniti

PUBBLICITÀ

Le Forze speciali occidentali sono sul campo in Ucraina, secondo documenti riservati trapelati online.

Il contingente più numeroso proviene dal Regno Unito (50), seguito da Lettonia (17), Francia (15) e Stati Uniti (14).

Non è chiaro cosa stiano facendo esattamente, dove si trovino o se il loro numero sia o meno aumentato.

Tuttavia, la rivelazione conferma ciò che molti hanno ipotizzato dall'inizio della guerra nel febbraio 2022.

Di recente, sono trapelati numerosi documenti statunitensi contrassegnati come "top secret", che delineano dettagli compromettenti sulla guerra in Ucraina e sui suoi alleati occidentali (non sono stati verificati): i funzionari statunitensi si sono affrettati a farli eliminare dai social, mentre indagano sulla fonte della divulgazione.

Intanto, il ministero della Difesa britannico ha dichiarato che c'era "un grave livello di inesattezza" nell'affermazione che le sue Forze speciali erano sul campo in Ucraina.

È probabile che la presenza di personale militare occidentale in Ucraina venga sfruttata dal Cremlino, che ha ripetutamente affermato che la Russia è sotto attacco da parte della Nato.

Il Regno Unito avrebbe lì un numero di unità militari d'élite, che sono ampiamente considerate tra le migliori al mondo.

All'inizio della settimana, i funzionari statunitensi hanno avvertito che potrebbero essere trapelati altri documenti: "Il rilascio di informazioni classificate e sensibili può non solo avere enormi conseguenze per la nostra sicurezza nazionale, ma anche portare alla morte", ha detto ai giornalisti il portavoce del dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, Chris Meagher.

Washington ha adottato misure per limitare i danni derivanti dalla divulgazione e rassicurare gli alleati, ma sembra che il vaso di Pandora sia oramai stato scoperchiato.

Sebbene alcuni dei file condivisi online sembrino essere stati modificati, come quello sulle cifre delle vittime ucraine, il New York Times ha riferito che i funzionari statunitensi hanno riconosciuto che molti sono autentici.

Alcuni documenti potrebbero circolare da settimane su vari siti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il video della decapitazione di un soldato ucraino scatena l'indignazione

Guerra in Ucraina, Mosca dichiara agente straniero un giornalista della Bbc

Guerra in Ucraina, Putin: "Colpire impianti energetici per influenzare industria ucraina"