Donna scopre bimba registrata a suo nome

Donna se ne accorge dopo 4 anni, annullato l'atto di nascita
Donna se ne accorge dopo 4 anni, annullato l'atto di nascita
Di ANSA

(ANSA) – PAVIA, 12 APR – Per quattro anni è stata ritenuta
madre a sua insaputa di una bambina nata nel 2011, a causa di un
uso truffaldino dei suoi documenti d’identità. La storia viene
riportata oggi dalla Provincia Pavese. La donna ha scoperto la finta maternità nel 2015, recandosi a
fare degli atti all’anagrafe di Pavia, e trovando di avere,
oltre ai suoi figli, con il cognome del marito, anche una figlia
con cognome sudamericano. Questo perché i genitori naturali
avevano usato un suo documento rubato al momento della
registrazione della nuova nata in ospedale, a Milano. Avviato
l’iter per il disconoscimento, una sentenza del Tribunale di
Milano, ha annullato l’atto di nascita. La ragazza, ormai 13enne, vive in una comunità protetta perché
è stata presa in carico dai servizi sociali di un comune
dell’hinterland milanese dove sono state avviate le pratiche per
l’adottabilità. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.

Notizie correlate