EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Scoperto in Francia il macabro cimitero dei delfini

Image
Image Diritti d'autore PHILIPPE LOPEZ/AFP or licensors
Diritti d'autore PHILIPPE LOPEZ/AFP or licensors
Di Alberto De Filippis
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Migliaia di esemplari spiaggiati, uccisi dalla pesca intensiva

PUBBLICITÀ

Macabra scoperta sulle spiagge della costa atlantica, in Francia. Sono state rinvenute diverse decine di carcasse di delfini, un nuovo spiaggiamento “massiccio” che le associazioni ambientaliste attribuiscono alle condizioni meteorologiche e a una “fortissima pressione della pesca".

La maggior parte degli spiaggiamenti si verifica solitamente a febbraio e marzo, periodo in cui i delfini si avvicinano alle coste per trovare cibo e quindi hanno il maggior numero di interazioni con i pescatori, secondo le associazioni.

L'osservatorio Pelagis, che dal 1970 registra gli spiaggiamenti di cetacei sulla costa atlantica, riconosce l'entità del fenomeno Circa 400 piccoli cetacei erano già stati trovati spiaggiati dal 1° dicembre al 15 febbraio, secondo Pelagis. La maggior parte (90%) erano delfini comuni, una specie protetta, e una "grande maggioranza" mostrava "tracce di cattura con attrezzi da pesca".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia, costa atlantica: emergenza delfini spiaggiati

Allerta caldo: in Francia misure straordinarie per tutelare i lavoratori edili

Francia, elezioni: la corsa del Rassemblement e il muro del Fronte Repubblicano