EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Terremoto in Turchia e Siria: fiumi di false notizie sui social media

Una veduta di Hatay in Turchia
Una veduta di Hatay in Turchia Diritti d'autore AP/IHA
Diritti d'autore AP/IHA
Di Sophia Khatsenkova
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Video di altri eventi spacciati come provenienti da Turchia e Siria, notizie prive di fondamento come la predizione di altri terremoti

PUBBLICITÀ

Una corsa frenetica ai soccorsi è ancora in atto in Turchia e Siria dopo che un terremoto di magnitudo 7.8 ha colpito la regione lunedì all'alba, uccidendo più di 5.000 persone. Probabilmente avete visto i video scioccanti del terremoto su tutti i social media.

Ma qui abbiamo notato un numero allarmante di contenuti sui social media, completamente estranei e fuorvianti, che affermano di mostrare le conseguenze del disastro. 

Uno dei video più condivisi su Twitter mostra più edifici crollare al suolo che l'utente di Twitter attribuisce al terremoto in Turchia invece è il crollo del condominio di Surfside in Florida, che ha ucciso 98 persone.

Un altro video su twitter mostra uno tsunami che avrebbe colpito la costa turca dopo il terremoto ma abbiamo scoperto che questo video risale al 2017 e in realtà mostra un mini tsunami che colpisce la costa di Durban, in Sud Africa. 

Infine, un'altra immagine che è stata molto condivisa sui social. Quella di un ragazzino che piange tra le macerie. La gente dice che è l'immagine più triste del terremoto in Turchia ma è un servizio fotografico venduto come foto d'archivio da Adobe.

Non solo video fuorvianti anche fake news

Ma non si tratta solo di video o foto fuorvianti. C'è stato anche un numero impressionante di post sui social media che affermano che presto ci sarà un disastro della stessa entità che colpirà il Pakistan e l'Afghanistan. Da dove viene questa notizia? Tutto è iniziato con il tweet di un presunto ricercatore che aveva previsto, il 3 febbraio, un terremoto di magnitudo 7.5 in Turchia e Siria. Sebbene la previsione fosse corretta, dobbiamo stare attenti alla tesi che c'è dietro dato che questa persona afferma di prevedere l'attività sismica studiando l'allineamento planetario e quindi era già stato criticato dalla comunità scientifica per teorie non scientificamente provate.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Terremoto in Turchia e Siria: 11.200 vittime. E gli aiuti internazionali tardano ad arrivare

L'Agenzia anti-fake news dell'Unione europea inizia il "debunking" in lingua cinese

Mitsotakis e Erdogan ad Ankara: continuano i colloqui per normalizzare i rapporti tra i Paesi