Minaccia a aggredisce ex moglie e nuovo compagno, arrestato

Ancora non chiaro il movente del delitto
Ancora non chiaro il movente del delitto
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CASTELLAMMARE DI STABIA, 01 FEB - Non riusciva a sopportare che l'ex moglie, dalla quale si era separato, avesse intrecciato una relazione sentimentale con un altro uomo. E per questo avrebbe perseguitato la donna, arrivando anche ad aggredire fisicamente lei e il suo nuovo compagno. Un inferno al quale hanno posto fine i carabinieri della stazione di Castellammare di Stabia (Napoli), che hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal gip del tribunale di Torre Annunziata su richiesta della procura oplontina: i militari dell'Arma hanno arrestato un uomo di 46 anni, accusato di atti persecutori e lesioni personali aggravate. Le indagini hanno permesso di appurare come l'arrestato, a seguito della relazione intrapresa dalla ex consorte, avrebbe minacciato, molestato ed aggredito lei e il nuovo compagno. In particolare il quarantaseienne, a partire dallo scorso mese di dicembre, non solo avrebbe inviato all'ex coniuge messaggi dal contenuto minatorio, ma in due diverse occasioni avrebbe colpito la donna con una testata e picchiato il nuovo partner con un bastone di legno. Dopo le formalità di rito, l'indagato, che deve rispondere anche di porto illegale di oggetti atti ad offendere, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ilaria Salis candidata alle elezioni europee con Alleanza Verdi e Sinistra

Polonia, arrestata sospetta spia russa: raccoglieva informazioni per attacco a Zelensky

Crisi in Medio Oriente, tra gli italiani preoccupazione e insoddisfazione per il ruolo dell'Ue